Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico

Firenze conta i danni, infiltrazioni in scuole, musei e biblioteche - foto

Danni al patrimonio comunale quantificati, secondo una prima stima, tra 600 mila e 1 milione di euro

È quantificabile tra 600 mila e 1 milione di euro la prima stima dei danni causati ieri dal maltempo al patrimonio comunale. Lo ha detto il sindaco Dario Nardella in seguito alla firma del Protocollo d’intesa tra Comune e Corpo forestale dello Stato, avvenuta stamani a Palazzo Vecchio.

Lunedì la scuola Don Milani nel Quartiere 4 resterà chiusa - ha detto il sindaco Nardella - ho infatti firmato l’ordinanza per la chiusura. Il nostro obiettivo è riaprire la scuola già martedì mattina: i tecnici sono al lavoro anche in queste ore e lavoreranno anche domani”. “Al momento non sono stati riscontrati danni alle opere d’arte comunali - ha continuato Nardella -. I danni nel complesso, vista la straordinaria portata del maltempo di ieri, sono tutto sommato contenuti secondo una prima ricognizione, soprattutto se guardiamo ai territori circostanti. Nella sfortuna, siamo stati fortunati: non può esistere un paragone tra quello che è successo ieri e l’alluvione del ’66. Non ci sono stati feriti seri”. Riaperto anche il Forte Belvedere.

A causa del maltempo di ieri si sono registrate numerose infiltrazioni negli edifici scolastici, ma danni solo alla scuola elementare Don Milani nel Quartiere 4 che lunedì rimarrà chiusa per consentire la completa asciugatura. Il danno per il tetto è stato quantificato in circa 200.000 euro.
Inoltre, sono in corso verifiche sulle scuole per controllare la sicurezza in merito agli accessi ai plessi, operazione che i tecnici termineranno entro oggi; i giardini scolastici dovranno rimanere chiusi fino al completamento delle verifiche necessarie.
I danni negli edifici pubblici, prevalentemente scolastici, sono quantificabili tra 400 e 500.000 euro.



 Le biblioteche comunali sono aperte e sono in via di asciugatura. Solo il cortile delle Oblate è interdetto per la caduta di un albero in giardino, mentre la biblioteca delle Oblate, dove si sono registrate delle infiltrazioni in modo sparso, è aperta regolarmente. Alla biblioteca del Palagio di Parte Guelfa ci sono state infiltrazioni dal tetto ed è in corso la verifica sullo stato delle collezioni librarie. Infiltrazioni anche alle biblioteca dell’Orticoltura, Canova e Buonarroti. È in corso la verifica sulle altre biblioteche della rete Sdiaf (Sistema bibliotecario integrato area fiorentina). Alla Biblioteca dei ragazzi non c’è stato alcun danno ma è caduto un albero nel giardino della scuola Pestalozzi per cui l’area esterna, di fronte la biblioteca, è inaccessibile.

È aperto il Parco dell’Albereta mentre è ancora chiuso il Parco dell’Anconella in attesa di verifica dello stato delle alberature. Appena saranno ultimati i controlli e ci saranno, quindi, le condizioni di sicurezza è prevista la riapertura della porzione adiacente il Festival Internazionale Cirk Fantastik. Sono chiusi per verifiche i parchi Stibbert e Villa Fabbricotti e in questo caso si stima un danno complessivo di 200 mila euro.  I danni al patrimonio arboreo, ovvero il valore degli alberi abbattuti, interventi di ripristino per nuovi alberi e opere civili connesse sono quantificabili in circa 200.000 euro.

 Non ci sono stati particolari danni salvo interventi straordinari di pulizia e ripristino delle caditoie stimabili, al massimo, in 100.000 euro. In città sono attive tutte le spazzatrici di Quadrifoglio a pieno regime, anche oltre gli ordinari turni di lavoro, e stanno ripulendo le strade della città a causa dello spargimento eccezionale di foglie e aghi. E a tale proposito il sindaco Nardella ha spiegato che “il lavoro è a tappeto su tutto il territorio”.
Secondo quanto fa sapere la Protezione civile, il fenomeno meteorologico è in attenuazione: c’è codice rosso allarme caldo oggi e domani per anziani e portatori di apparecchi elettromedicali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firenze conta i danni, infiltrazioni in scuole, musei e biblioteche - foto

FirenzeToday è in caricamento