"La Fiorentina lontana da Firenze": annuncio shock di Della Valle

Il proprietario della società viola dice d'essere intenzionato a portare la squadra gigliata "a giocare fuori da Firenze". La causa è la necessità di edificare la Cittadella dello Sport

Annuncio shock di Diego della Valle: "Stiamo pensando di portare la Fiorentina a giocare fuori da Firenze". E' questo l'ultimo colpo al cerchio del patron viola pronto anche ad allontanarsi da Firenze se non verrà edificato il mega impianto sportivo, l'ormai nota cittadella.  'Per una squadra competitiva e forte - ha aggiunto - e' necessaria la cittadella dello sport. Siamo pronti a cercare in altri comuni'. Il progetto della cittadella, precisa Della Valle, 'e' uno strumento per permettere di colmare il gap economico con le altre grandi di A'. Va bene uno stadio nuovo, come promesso dal sindaco, ma 'la Fiorentina gioca dove vogliamo noi'.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • Archeologia: scoperto gigantesco santuario dedicato ad Apollo

  • Campi Bisenzio: nuovo casello autostradale 

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Caffè Rivoire, nuovo proprietario: "Ne farò un brand internazionale da esportare nei luxury mall"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento