menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Figline: "safari" nel bosco, denunciati tre bracconieri

Bloccati dai carabinieri. Erano a bordo di un'auto, con fasci di luce e fucile puntati dal finestrino verso le prede da abbattere

Un vero e proprio safari in un'area protetta, con una Ford Fiesta che spara fasci di luce verso la vegetazione e un fucile semiautomatico calibro 12 che sbuca dal finestrino, pronto ad abbattere le prede. Lo hanno scoperto e bloccato ieri notte i carabinieri della stazione di Incisa Valdarno, nel corso di un servizio di controllo del territorio.

Nella circostanza la pattuglia, nel vigilare le zone boschive di Loppiano ed Entrata, aree protette e destinate al ripopolamento della fauna locale, hanno notato l'auto che procedeva con un'andatura lenta. Sospetta. A seguito del controllo, la scoperta: i carabinieri hanno appurato come i tre occupanti del mezzo stessero svolgendo un safari, del tutto illecito, tentando di illuminare le prede ed abbatterle direttamente dall’auto col fucile, regolarmente denunciato da uno di essi.

I militari hanno quindi immediatamente bloccato il mezzo e condotto i tre bracconieri in caserma. Questi ultimi, romani, sono stati denunciati a piede libero per bracconaggio in concorso e multati per mancato uso delle cinture di sicurezza. Sequestrati il fucile, munito di 20 cartucce a pallettoni e 2 torce al led.  Ai tre sono stati anche ritirati i tesserini venatori, rilasciati dalla Regione Lazio, oltre alle rispettive licenze di porto d’armi a uso caccia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus: 1.000 nuovi positivi e 22 decessi in Toscana

  • social

    Nove donne che rendono grande la Toscana nel mondo

  • Cronaca

    Giornalismo in lutto: morto Pier Francesco Listri

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento