Festa della polizia penitenziaria: chiesti provvedimenti per Sollicciano

Celebrazioni per il 202esimo anno del corpo. Il direttore della struttura penitenziaria chiede una trasformazione del complesso

Si sono tenute questa questa mattina, alla scuola superiore della Magistratura di Scandicci, le celebrazioni per il 202° anno di fondazione del corpo della polizia penitenziaria. La cerimonia è stata officiata alla presenza delle maggiori autorità civili e amministrative oltre ai direttori dei penitenziari delle strutture fiorentine.

Il comandante della polizia penitenziaria del carcere di Sollicciano, Massimo Mencaroni, ha illustrato ai presenti i numerosi compiti che svolge il corpo. In particolare è stato fatto cenno alla costante "attività di monitoraggio in carcere del fenomeno del radicalismo islamico, grazie al quale la polizia penitenziaria contribuisce, insieme alle altre forze di polizia, alla prevenzione del terrorismo internazionale".

Il direttore della carcere di Sollicciano, Fabio Prestopino, ha sottolineato l’importanza del corpo e del ruolo svolto nel sistema della giustizia ed all’interno della comunità. "Ha aggiunto, poi, che, nonostante le difficoltà relative alla realtà in cui si opera, gli uomini e le donne del corpo dimostrano quotidianamente capacità professionali e spirito di servizio, operando alacremente e con risultati lusinghieri, nella gestione della sicurezza e della custodia dei detenuti, nella prevenzione del rischio suicidario, nelle traduzioni e nei frequenti piantonamenti in luoghi esterni di cura, sebbene, ancor oggi non sia disponibile il previsto reparto ospedaliero attrezzato per la degenza di detenuti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine il direttore ha auspicato che i rappresentanti delle istituzioni cittadine predispongano un programma di trasformazione in zona residenziale di parte del comprensorio di Sollicciano, prevedendo la realizzazione di complessi edilizi dedicati agli appartenenti alle forze dell’ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

  • Caffè Rivoire, nuovo proprietario: "Ne farò un brand internazionale da esportare nei luxury mall"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento