Scoperta "Famiglia della droga": avevano una coltivazione con quasi 600 piante

Le unità cinofile dal Nucleo di Firenze hanno collaborato all'indagine

Era un'impresa familiare quella scoperta da un'indagine dei carabinieri e che ha portato alla luce una coltivazione di Cannabis a Montefalco, Perugia. Padre 67 anni, madre 57 e due figli, 34 e 18, tutti coinvolti nella semina di 590 piante di cannabis in un campo vicino alla loro abitazione. Sono stati tutti arrestati tranne la donna, denunciata. Per nascondere la coltivazione illegale era stato costruito un recinto coperto con dei teloni.

Nella loro abitazione sono stati trovati 108 piante raccolte e preparate per essere essiccate, lampade ultraviolette per il pre trattamento dei semi, ma anche hashish già confezionata per lo spaccio.

I carabinieri, insieme alle unità cinofile arrivate dal Nucleo di Firenze e dai Forestali, hanno controllato anche un'abitazione di Foligno che usava uno dei figli dov'è stato sequestrato altro hashish.

Fonte AdnKronos

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Coronavirus, Rossi: "No alla chiusura di scuole o stop ai concorsi"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento