Caffè Giubbe rosse: anche il marchio all'asta

La società che gestiva lo storico bar è fallita a fine anno

Destino amaro per uno dei Caffè storici di Firenze: Le Giubbe Rosse. Qui lo scorso secolo si ritrovavano artisti e letterati come Montale e Marineti. Da dicembre la società che gestiva il Caffè è fallita e adesso è nelle mani di un curatore fallimentare. Il marchio però non rientrava nel fallimento della società. 

Ieri la svolta, secondo quanto riportato dalla Repubblica Firenze: "Il Tribunale delle imprese di Firenze ha sequestrato il marchio storico "Giubbe Rosse" che cosi rientra ora sotto la competenza del curatore incaricato dai giudici di mettere in vendita entro marzo la società che ha gestito negli ultimi anni lo storico Caffè letterario e che è stata dichiarata fallita a dicembre".

In questo modo alla prossima asta tutto il pacchetto 'Giubbe Rosse' risulterà più allettante ai possibili compratori. Alla finestra ci sono già diversi imprenditori in attesa del bando che potrebbe essere lanciato già entro i primi di marzo con una base d'asta di 1 milione e 420 mila euro. Solo con un compratore interessato a rilevare le Giubbe Rosse sarà allontanato il rischio di veder finire l'epoca del Caffè letterario.

 "Siamo soddisfatti - spiega Rosa Anna Lombardo della Filcams Cgil - abbiamo sempre sottolineato che il marchio era centrale e fondamentale perché l’asta potesse avere un interesse. La notizia che il marchio sia stato sequestrato e quindi messo a disposizione della curatela è per la Filcams Cgil Firenze una vittoria. Nell'ultimo incontro sembrava quasi che il marchio non fosse così importante mentre averne chiesto e disposto il sequestro significa che ci avevamo visto bene".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La preoccupazione della Filcams è rivolta anche alla sede di piazza della Repubblica, nella speranza che il Caffè rimanga nella sua sede storica. "La proprietà dell'immobile non è nella curatela fallimentare - ha spiegato Lombardo - vogliamo capire se i proprietari accetteranno la proposta del curatore e se l'affitto dell'immobile andrà all'asta insieme alla società di gestione e al marchio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento