rotate-mobile
Cronaca Marradi

Linea Faentina: ripresa la circolazione tra Borgo San Lorenzo e Faenza 

Sospesa dal 20 luglio per la sostituzione di una travata metallica a Marradi  

E’ ripresa questa mattina, come da programma, la circolazione ferroviaria sulla linea Faentina (tra Borgo San Lorenzo e Faenza), sospesa il 20 luglio per consentire la sostituzione di una travata metallica di oltre 40 metri sul fiume Lamone a Marradi con due grandi gru assemblate sul posto, capaci di sollevare 650 e 400 tonnellate. Inoltre, sono stati effettuati lavori di manutenzione straordinaria ad un cavalcavia metallico ed a un muro lungo 130 metri in prossimità della stazione di Fognano e a un viadotto a 6 archi vicino alla stazione di San Martino in Gattara. Per questa attività sono stati impegnati quotidianamente circa 50 tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e delle ditte appaltatrici. Durante l’interruzione della linea è stato attivo un servizio sostitutivo con bus.
 
Sulla linea Faentina continuano come da programma, fino al 20 settembre, i lavori in orario notturno (iniziati il 9 giugno) per rinnovare 13 chilometri di binario fra Ronta e Crespino. “I tempi di viaggio dei treni potranno variare di alcuni minuti. La nuova programmazione salvaguarda le fasce orarie pendolari in arrivo a Firenze il mattino ed in partenza da Firenze il pomeriggio. I lavori sono svolti da 50 tecnici con il supporto di due treni cantiere”.  

Ieri all'ultimo sopralluogo prima della riapetura hanno partecipato anche l'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, il sindaco di Marradi Tommaso Triberti, Efisio Murgia della Direzione territoriale produzione di Firenze di Rete Ferroviaria Italiana e Marco Toccafondi, direttore sviluppo e commercializzazione territoriale centro nord di RFI. "La riapertura della linea e del ponte ferroviario mette fine ai disagi degli utenti di Marradi e Borgo San Lorenzo – ha spiegato l'assessore Ceccarelli - La linea Faentina esce da questo intervento profondamente migliorata e potenziata. Ricordo che la sostituzione della travata metallica del ponte di Marradi, abbinata al rinnovo di 13 km di binario tra Ronta e Crespino, prevede un investimento complessivo di 18,5 milioni di euro da parte di RFI e rientra a pieno in quella che la Toscana ha definito 'la cura del ferro', cioè il potenziamento ed il rinnovo dei servizi ferroviari, intesi come treni ma anche come infrastrutture ferroviarie e stazioni, volta a garantire un servizio migliore e ad incentivare l'uso del treno da parte dei cittadini. Siamo molto soddisfatti dell'esito di questo lavoro, che ha rispettato i tempi previsti. Adesso attendiamo la conclusione delle opere tra Ronta e Crespino per il ritorno alla completa funzionalità del la linea".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Linea Faentina: ripresa la circolazione tra Borgo San Lorenzo e Faenza 

FirenzeToday è in caricamento