rotate-mobile
La proposta / Campi Bisenzio

Ex Gkn, Giani, Nardella e Tagliaferri: "Subito un tavolo nazionale"

Il presidente della regione e i due sindaci hanno scritto al governo

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Hanno chiesto l'intervento del governo il presidente della regione e i sindaci di Firenze e Campi Bisenzio per cercare di risolvere la questone ex Gkn. 

Eugenio Giani, Dario Nardella e Andrea Tagliaferri hanno scritto una lettera congiunta al ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, al ministro del Lavoro, Marina Elvira Calderone e a Fausta Bergamotto, sottosegretaria con delega alla riconversione e alle crisi industriali Mimit, chiedendo al governo la tempestiva riconvocazione del tavolo nazionale di crisi sulla vertenza Qf.

Questo per svolgere il confronto e in ogni caso continuare a ricercare una soluzione a tutela dei lavoratori e del patrimonio industriale della Toscana.  

 “Grande stupore e preoccupazione” da parte delle istituzioni toscane per la volontà di Qf, azienda in liquidazione, di evitare ogni confronto collettivo prospettando trattative individuali per risolvere i rapporti di lavoro di almeno 120 dipendenti entro il 30 giugno 2024. Una volontà manifestata quasi alla scandenza del termine ultimo dei 60 giorni per la presentazione del Piano industriale come previsto nella procedura della cd legge anti-delocalizzazioni.

“La scelta di non procedere al pagamento delle retribuzioni né di attivare un ammortizzatore sociale - scrivono Giani, Nardella e Tagliaferri - aggrava in modo intollerabile la crisi sociale della comunità di lavoratori così duramente colpita”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Gkn, Giani, Nardella e Tagliaferri: "Subito un tavolo nazionale"

FirenzeToday è in caricamento