Il gigante abbandonato / Vaglia

L’ex Banti finisce nuovamente all’asta

Quinto tentativo per la vendita: le prime quattro gare sono andate deserte

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Buona la quinta? Dopo quattro aste andate deserte, l’Asl Toscana centro ci riprova: l’ex Banti è di nuovo in vendita. La scorsa settimana è stato pubblicato un avviso di alienazione mediante asta pubblica che si terrà l’11 aprile, con scadenza delle offerte il 5 dello stesso mese. Due milioni e 216mila euro l’importo di partenza (qualcosa in più rispetto ai 2,057 milioni di cinque anni fa, ma la richiesta ammontava a 9,650 milioni nel 2005 quando ci fu la prima gara). L’aggiudicazione si legge nell’avviso, “avverrà con il criterio del miglior prezzo a favore di colui che avrà presentato l’offerta più vantaggiosa ovvero il prezzo più elevato, purché almeno pari a quello posto a base d’asta, formulata secondo quanto previsto nel disciplinare”.

Il gigante abbandonato di Pratolino è chiuso ormai dal 1989 e negli ultimi anni è stato oggetto di numerose polemiche: per la presenza dell’amianto, con rimozione e bonifica due anni fa, ma anche per le continue intrusioni e atti vandalici, infine per i lavori sul tetto con il distacco della guaina e le conseguenti infiltrazioni. 

L’ultima gara senza acquirenti risale al 2019: nessuna offerta nonostante la Regione avesse nel frattempo cambiato destinazione d’uso aprendo a finalità turistiche e diritto allo studio, come si legge anche sul sito Invest in Tuscany, “Hospitality, Residential, Social Housing, Student House”, dove l’ex sanatorio appare in home page insieme al vicino Luzzi e al e il Castello di Monteregio a Massa Marittima, come le opportunità migliori per investire. 

Ex Banti gennaio 2024

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ex Banti finisce nuovamente all’asta
FirenzeToday è in caricamento