Evasione fiscale, il Comune recupera 17 milioni: serviranno per case popolari, cultura e ambiente

L'assessore al bilancio Gianassi: “Grazie al recupero dell'evasione miglioriamo i servizi ai cittadini senza aumentare alcuna tassa”

Una seduta del consiglio comunale, foto d'archivio

Il Comune di Firenze in un anno recupera oltre 17 milioni di euro di evasione fiscale e tributaria. Così risulta dall'ultima variazione al bilancio 2019 presentata ieri dall'assessore Federico Gianassi e approvata dalla giunta.

“Sul lato delle entrate c’è stata particolare attenzione al recupero dell’evasione, in particolare quella tributaria: il recupero dell’evasione dell’Imu si attesa con questa variazione a 13 milioni di euro (2 milioni in più rispetto all'iniziale 'previsione 2019' di 11 milioni, dato quadruplicato dal 2016 ad oggi, ndr) e il recupero evasione del canone suolo pubblico arriva a 4,6 milioni (il doppio rispetto ai 2,3 milioni inizialmente previsti, ndr)”, spiega una nota diffusa da Palazzo Vecchio.

In tutto quindi 17,6 milioni di tributi inizialmente sottratti alle casse pubbliche e ora recuperati. Una grossa somma per un Comune di poco più di 370mila residenti Questi soldi ora potranno servire a finanziare politiche pubbliche per cultura, ambiente, sociale e trasporto pubblico locale (a cui saranno destinati 4,2 milioni di euro) e investimenti per l'informatizzazione della macchina pubblica (150mila euro).

Con il recupero dell'evasione fiscali più soldi per le case popolari

Oltre a ciò 8,2 milioni di euro potranno essere destinati alla realizzazione e manutenzione di case popolari e un milione al restauro del patrimonio di alloggi Erp già esistente.

“L’ultima variazione di bilancio del 2019 conferma l’aumento del recupero dell’evasione e un ulteriore miglioramento dei risultati di bilancio del Comune. Grazie al recupero dell'evasione ma anche con azioni di razionalizzazione della spesa pubblica miglioriamo i servizi ai cittadini senza che vengano aumentate né tasse, né canoni, né imposte per i fiorentini e senza che vengano fatti tagli ai servizi”, commenta l'assessore al bilancio Federico Gianassi.

“Questo consente anche di effettuare i relativi pagamenti verso i privati nel rispetto dei tempi previsti dalla legge, anzi ancora più velocemente di quanto prevede la legge stessa”, aggiunge l'assessore. L'ok definitivo alla variazione di bilancio avverrà con voto in consiglio comunale.

Boom di evasione fiscale: in un anno 280 milioni non dichiarati
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Follia in Appennino: contromano per 40 chilometri sull'autostrada A1

  • Toscana in "zona gialla rafforzata": cosa si potrà fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 13 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, 529 casi in Toscana. A Firenze 116 nuovi positivi e 3 decessi

  • Scomparso nel Senese la vigilia di Natale, lo ritrovano perché ubriaco si schianta a Firenze contro un semaforo

  • Nuovo Dpcm e spostamenti per andare dai congiunti fuori regione: cosa succede da sabato 16 gennaio

Torna su
FirenzeToday è in caricamento