Settignano, evasione fiscale e bancarotta fraudolenta: 3 arresti

Operazione della guardia di finanza: sequestrata villa da 2 milioni di euro

Guardia di Finanza (foto d'archivio)

Tre arresti, uno in carcere e due ai domiciliari, per evasione fiscale e bancarotta fraudolenta. Si tratta di un imprenditore fiorentino di 65 anni, finito a Sollicciano, della sua compagna 56enne, di origine slovacca e residente a Firenze, e del loro commercialista di fiducia, un 58enne residente a Serravalle Pistoiese (questi ultimi due finiti ai domiciliari).

L'operazione è stata portata a termine questa mattina dalla guardia di finanza, dando esecuzione all'ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip Maurizio Caivano, su richiesta della procura.

Contestualmente agli arresti, è stato disposto anche il sequestro preventivo di una villa su due piani a Settignano, del valore di circa 2 milioni di euro. Effettuate anche diverse perquisizioni locali.

Gli arrestati sono accusati di aver sottratto circa 2 milioni di euro, per fini privati, da una società per azioni con sede a Pontassieve (poi fallita nel 2016) ed operante nel settore dell’installazione di impianti elettrici e nell'edilizia.

La sottrazione del denaro dalle casse dell'azienda, cosa che permetteva di non pagare i creditori dell'impresa né le tasse dovute allo Stato, sarebbe avvenuta con più operazioni di bancarotta fraudolenta.

Il denaro sarebbe inoltre stato occultato tramite l'emissione di fatture false, simulando l'acquisto di una casa colonica e per mezzo di altri artifici contabili.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firenze Rocks 2020: fan in fermento per la quarta edizione

  • Via Palazzuolo: completamente nuda semina il panico in strada

  • Versilia: fiorentina muore durante una gita in montagna

  • Incidente sull'autostrada A1: feriti e code per chilometri

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Aeroporto di Peretola: nuovi voli da Firenze grazie a Vueling

Torna su
FirenzeToday è in caricamento