Invalida si assenta dal lavoro per terapie salvavita: licenziata

Vinci: Eurospin licenzia donna gravemente malata e con un figlio. Sindacati e politica sul piede di guerra

Affetta da una grave malattia, si era assentata dal lavoro per effettuare le terapie salvavita. Una donna, invalida, assunta come categoria protetta e con un figlio, è stata licenziata da Eurospin Tirrenica e Vinci. La lavoratrice avrebbe superato il limite di sei mesi di malattia previsti dal contratto.

La denuncia arriva dalla Filcams Cgil dell'Empolese Valdelsa che ha annunciato una mobilitazione sulla vicenda: “Questo caso è inaccettabile e grave. C’è un pericoloso imbarbarimento della società: sempre più spesso le lavoratrici e i lavoratori sono utilizzati come ‘merce’, e non si guarda più in faccia a nessuno, nemmeno alle persone più deboli e svantaggiate", ha detto Massimiliano Fabozzi che ha annunciato iniziative pubbliche per la prossima settimana. 

"Mi auguro che si sia trattato di una svista, di un mero errore da parte dell'azienda, ed il problema si possa risolvere il più velocemente possibile con il reintegro della donna nel suo posto di lavoro", ha commentato il sindaco di Vinci Giuseppe Torchia.

"Penso sia superfluo evidenziare che le Istituzioni, dal Comune di Vinci all'Unione dei Comuni, sono vicini alla lavoratrice e pronti ad intraprendere tutte le azioni possibili per difendere un principio sacrosanto quello del diritto alla cura", ha aggiunto.

Intanto sulla vicenda il senatore del Partito democratico Dario Parrini ha annunciato un'interrogazione al Ministro Di Maio "per conoscere le sue valutazioni in merito e per chiedergli di fare tutto quanto è in suo potere contro questa ingiustizia”, ha spiegato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I fatti noti al momento ci dicono che i diritti di Stefania sono stati violati con un licenziamento discriminatorio - ha sottolineato - è una vicenda grave. Al di là dei suoi risvolti legali e giuridici, la mobilitazione del sindacato è sacrosanta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Archeologia: scoperto gigantesco santuario dedicato ad Apollo

  • Caldo torrido su Firenze: tre giorni di allerta meteo

  • I turisti non tornano, i residenti se ne vanno: Firenze è sempre più vuota

  • Coronavirus: 217 in quarantena per l'ultimo focolaio

  • Incendio in fabbrica a Mantignano: colonna di fumo sulla città / FOTO

  • Coronavirus: impennata di nuovi casi, cluster di giovani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento