menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Estrema destra, in casa armi e simboli nazisti e fascisti: indagato 32enne / FOTO

Operazione di Digos e Polizia Postale, l'uomo incitava alla rivolta e ad azioni violente e postava foto sul social russo VK

Questa mattina uomini della Digos di Firenze e del compartimento della Polizia Postale e delle comunicazioni della Toscana hanno eseguito la perquisizione, disposta dalla Procura di Firenze, in casa di un uomo di 32 anni, di Campi Bisenzio, che tramite il proprio profilo pubblico sul social russo VK - usato spesso dall'estrema destra come cassa di risonanza - aveva postato messaggi di apologia del nazismo e del fascismo, con fotografie di emblemi, personaggi e slogan che incitavano a razzismo e suprematismo bianco.

Alcuni dei post, con foto nelle quali lo stesso si ritraeva davanti ai predetti emblemi imbracciando armi, incitavano alla rivolta e ad azioni violente anche nei confronti dello Stato.

Nella casa dell'uomo, come si vede nelle foto, diffuse dalla polizia, tra le altre cose sono anche state trovate armi, un busto e un ritratto di Mussolini, bandiere con la svastica e con i simboli fascisti. 

Sono state inoltre sequestrati tre fucili, legalmente detenuti dalla famiglia ma trovati nella sua possibile disponibilità. Sequestrati anche i profili social utilizzati dall'uomo, il citato materiale propagandistico e alcune armi da soft-air. 

L’uomo, che non risulta legato ad organizzazioni politiche, è indagato per propaganda ed istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa. L'operazione si è svolta a due giorni dal 25 Aprile, che quest'anno segnerà il 75esimo anniversario della Liberazione dal nazifascimo.

L’indagine, fa sapere la polizia, “costituisce l’esito della mirata attività di web-monitoring degli ambienti d’area” dell'estrema destra, avviata dalla Polizia di Prevenzione UCIGOS con il Servizio della Polizia Postale e delle Comunicazioni, “in relazione alle paventate iniziative contestative collegate all’attuale contingenza socio-economica determinata dall’emergenza sanitaria da coronavirus”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento