menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricattano imprenditore con foto hard rubate nella sua casa

La squadra mobile ha arrestato due estorsori: avevano ricattato un imprenditore fiorentino minacciando di divulgare le sue foto private

Gli hanno chiesto 4mila euro per non appendere delle vecchie foto davanti alla scuola dei figli, in cui era ritratto in atteggiamenti intimi con una ex fidanzata. Foto sottratte alla vittima, un imprenditore fiorentino, due settimane fa a seguito di un furto in casa. Per questo giovedì scorso sono finiti in manette con l’accusa di estorsione un pregiudicato siciliano di 48 anni e un fiorentino di 37.

Dopo il furto delle foto, nascoste in una cassaforte, l’imprenditore aveva ricevuto delle telefonate in cui i ricattatori minacciavano di appendere il materiale fotografico fuori dalla scuola dei figli.

L’uomo, messo alle strette, ha denunciato quanto stava avvenendo alla polizia dando così il via al lavoro degli inquirenti guidati dall’ispettore Cosimo Toma, e coordinati dal pm Gianni Tei, facendo poi scattare la trappola.


CONSEGNA  - Il giorno convenuto per la consegna gli agenti si sono appostati sui Lungarni nei  pressi di Ponte alla Vittoria, posto scelto per lo scambio. Seguendo le istruzioni telefoniche degli arrestati il ricattato ha poggiato i soldi avvolti in un giornale sotto un cassonetto dell’immondizia in via Sogliano; uno dei malviventi ha seguito i suoi spostamenti, mentre il complice poco dopo ha prelevato il denaro. La polizia è entrata in azione bloccando entrambi i malviventi. Gli arrestati sono stati trasportati nel carcere di Sollicciano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento