Empoli: rissa al pub, feriti anche i pacieri

Scene da far west in zona stazione. I carabinieri chiamati dai residenti allarmati

Due giovani di 20 e 26 anni sono rimasti feriti nel tentativo di calmare gli animi e interrompere una rissa scoppiata in un pub in zona stazione, a Empoli. Uno ha rimediato un taglio al volto, l'altro allo zigomo.

La rissa è scoppiata la notte tra martedì e mercoledì scorsi, intorno alle 2. A darsele di santa ragione, un 25enne di San Miniato e due cittadini tunisini di 24 e 26 anni, entrambi senza fissa dimora.

I tre sono stati denunciati dai carabinieri, intervenuti sul posto a seguito delle chiamate allarmate dei residenti della zona, per rissa e lesioni personali.

Il 25enne è riamasto ferito a un occhio, il 26enne ha rimediato un politrauma per 10 giorni di progrosi mentre il 24enne - contro il parere dei sanitari - ha rifiutato le cure.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uno dei tunisini è stato anche denunciato per inosservanza del decreto di espulsione dal teritorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento