Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Empoli: fatture false per 3,5 milioni di euro 

Evasa Iva per oltre 600mila euro 

 

Nei giorni scorsi la guardia di finanza, a conclusione di un'indagine che ha permesso di accertare una frode fiscale all’I.V.A., ha eseguito un decreto di sequestro preventivo del valore di 632mila euro nei confronti di una società operante nel settore della pubblicità.

Il provvedimento ha consentito di bloccare denaro contante e tre unità immobiliari nelle province di Firenze e Pisa, tra cui un appartamento di 260 metri quadri. L’attività investigativa, condotta dalle fiamme gialle di Empoli e diretta dalla procura di Firenze, è stata avviata a seguito di una verifica fiscale dalla quale era emerso l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti in capo alla suddetta società. 

Gli approfondimenti hanno permesso di acclarare che nel corso degli anni la società aveva contabilizzato fatture emesse da fornitori del tutto privi delle strutture aziendali ed organizzative necessarie per l’esercizio dell’attività d’impresa, risultando, quindi, essere mere “cartiere” aperte al solo scopo di creare costi inesistenti e far evadere terzi soggetti.

Gli elementi riscontrati hanno indotto la Procura a richiedere e ottenere il decreto di sequestro, la cui esecuzione ha consentito, in attesa del giudizio, di "congelare" i beni per l’intero ammontare evaso.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento