Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Vinci

Empolese Valdelsa: controlli del territorio ad opera dei carabinieri

Tre denunce per ricettazione, uno straniero irregolare segnalato e due soggetti denunciati per spaccio di sostanze stupefacenti

Vanno avanti senza sosta i controlli del territorio da parte dei carabinieri di Empoli, che nelle ultime due settimane hanno portato a compimento diverse attività nella propria giurisdizione.

Nel comune di Vinci i militari hanno deferito due uomini e una donna, tutti di origini romene, per il reato di ricettazione. Al termine di un’attività di polizia giudiziaria, i carabinieri hanno infatti rinvenuto, in un capannone in uso ai tre, diverso materiale risultato provento di alcuni furti perpetrati in ditte dell’Empolese Valdelsa.

A Montaione invece, i carabinieri, durante un controllo, hanno identificato un soggetto extracomunitario di nazionalità nigeriana il quale, dopo il fotosegnalamento, è risultato irregolare sul territorio nazionale e, per tale motivo, è stato denunciato per violazione del Testo Unico sull’Immigrazione, per la successiva e contestuale validazione della propria posizione presso la Questura di Firenze.

A Montelupo Fiorentino, infine, i militari dell'Arma hanno denunciato due soggetti italiani per possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I carabinieri stavano effettuando un servizio di pattuglia quando, in una piazza del centro, hanno notato due giovani in atteggiamenti sospetti. Sottoposti a un accurato accertamento, i due sono stati trovati in possesso di quasi trenta grammi di hashish. Le successive perquisizioni domiciliari hanno poi consentito ai militari dell’Arma di rinvenire anche un bilancino di precisione, utilizzato per la pesatura della sostanza stupefacente per la successiva vendita.

Tutti i soggetti denunciati rimarranno ora in attesa dei successivi provvedimenti dell’autorità giudiziaria, nell’ambito dei relativi procedimenti penali.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Empolese Valdelsa: controlli del territorio ad opera dei carabinieri
FirenzeToday è in caricamento