Cronaca

Toscana: in arrivo oltre duemila tonnellate di rifiuti da Roma

Frutto di un'intesa Regione Toscana - Regione Lazio. Ecco dove verranno smaltiti

In Toscana stanno per arrivare 2.200 tonnellate di rifiuti indifferenziati. Provengono da Roma, in crisi profonda, e l'arrivo è frutto di appunto di un'intesa Lazio-Toscana per risolvere l'emergenza della Capitale.

ll conferimento verrà effettuato nel Massese, nel Pisano e nel Livornese. In quest'ultimo caso a Scapigliato, nel comune di Rosignano (LI), che già in passato aveva 'aiutato' anche Napoli, smaltendo 1.450 tonnellate nel 2006 e 1.300 nel 2008. Subito contrario si è dichiarato il parlamentare di Rosignano della Lega Manfredi Potenti.

L'intesa

Ieri - spiega La Nazione - il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha firmato un'ordinanza relativa a nuove disposizioni in materia di gestione dei rifiuti urbani al fine di evitare l'interruzione del pubblico servizio di gestione dei rifiuti.

L'ordinanza prevede una durata di sette mesi dalla data della sottoscrizione dell'accordo e un quantitativo massimo, nei sette mesi di efficacia dell'accordo, di 13.500 tonnellate di rifiuti urbani non differenziati provenienti dalla Regione Lazio, prodotti nel territorio di Roma Capitale.

Dove andranno i rifiuti romani

I rifiuti saranno destinati a trattamento nei seguenti impianti:

  • 8.700 tonnellate per l'impianto della società Cermec spa, in località Gotara, Provincia di Massa;
  • 2.200 tonnellate per l'impianto della società Scapigliato srl di Rosignano
  • 2.600 tonnellate per l'impianto della società Belvedere spa, in località Legoli (Pisa)

Potenti (Lega): "Una montagna di spazzatura, è inaccettabile"

"L'assessore al ciclo dei rifiuti della Regione Lazio ha annunciato la sottoscrizione di un'intesa per sette mesi con la Regione Toscana per lo smaltimento di 13.500 tonnellate di rifiuti raccolte da Ama. In base alla deliberazione della Giunta guidata da Zingaretti, una montagna di spazzatura indifferenziata prodotta a Roma finirà nelle provincie di Massa Carrara, Pisa e Livorno" afferma Manfredi Potenti (Lega).

"Questa prospettiva è inaccettabile - aggiunge - ed attesta ancora una volta l'inettitudine delle Giunte a guida Pd di Lazio e Toscana sul tema rifiuti. La decisione arriva a breve distanza dalla notizia delle recenti indagini della Dda di Firenze sulle gravi conseguenze per il territorio toscano della fallimentare gestione dei rifiuti industriali. Acconsentire alla richiesta di aiuto della Giunta giallorossa di Zingaretti per risolvere i problemi dell'amministrazione grillina di Roma suona come un affronto inaccettabile ai territori e alla popolazione della Toscana".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toscana: in arrivo oltre duemila tonnellate di rifiuti da Roma

FirenzeToday è in caricamento