Emergenza Covid-19: un mezzo fuoristrada donato alla Croce Rossa

Nell’ambito dell’emergenza Covid-19 che sta interessando tutto il Paese, è stata donata una Subaru Outback al Comitato di Firenze della Croce Rossa Italiana.“Stiamo registrando gesti di grande generosità da parte di molti”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Il mezzo 4x4 non appena terminato l’allestimento verrà immediatamente impiegato nei servizi a supporto della popolazione, che in questo periodo sono richiesti senza sosta. Sono moltissimi gli ambiti di impiego in cui la Croce Rossa si trova ad operare per contrastare l’epidemia: non solo sanitari, ma anche di Protezione Civile e in ambito sociale. Fortunatamente nei giorni dell’emergenza che sta interessando tutto il paese, stiamo registrando straordinari gesti di solidarietà da parte non solo di singoli cittadini, ma anche di aziende che per quanto di propria competenza, ci forniscono strumenti preziosi a sostegno delle nostre attività quotidiane a favore della popolazione e dei più vulnerabili. “Siamo un’associazione di Volontariato priva di finanziamenti esterni ed in questi momenti di emergenza il sostegno attivo da parte di aziende e privati è fondamentale per garantire la copertura di tutti i servizi.” Commenta il Presidente della Croce Rossa di Firenze Lorenzo Andreoni “Ringrazio a nome di tutti i nostri volontari ed anche dei nostri assistiti la Concessionaria Peragnoli Scar, realtà fiorentina appartenente al Gruppo Peragnoli, con sedi a Firenze, Empoli e Siena, per il generoso contributo alla lotta al Covid-19 ”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento