Visita di Elton John agli Uffizi / FOTO

Il cantante accolto dal direttore Eike Schmidt

La foto postata su Instagram da Elton John

Sedia a rotelle causa infortunio, tuta da ginnastica e i classici occhiali colorati. Elton John si è presentato così agli Uffizi stamani, come testimonia una foto che ha pubblicato sul suo profilo Instagram.

"Nemmeno una distorsione alla caviglia può impedirmi di vedere uno dei musei più belli del mondo", scrive ironicamente imbronciato sul post.

A quanto si apprende dal museo fiorentino, la star inglese ha visitato la Galleria con il compagno e i due figli, soffermandosi soprattutto nelle sale riallestite del Botticelli, davanti alla Venere e alla Primavera, quelle di Leonardo, Michelangiolo e Raffaello, e la stanza dedicata alla Medusa di Caravaggio.

Ad accoglierlo il direttore del museo, Eike Schmidt. 

Not even a sprained ankle could keep me away from seeing one of the most beautiful museums in the world.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un post condiviso da Elton John (@eltonjohn) in data:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento