menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pontassieve, 'spaccia' sull'autobus il metadone che riceveva a scopo terapeutico: arrestato 27enne

La cessione avveniva nei giorni di permesso dagli arresti domiciliari per recarsi al Serd di Firenze

Nella mattinata di ieri i carabinieri di Pontassieve hanno arrestato un 27enne per spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

L'uomo, pregiudicato e già agli arresti domiciliari per una pregressa vicenda, con autorizzazione ad uscire due volte a settimana per recarsi al Serd di Firenze, aveva escogitato da un paio di mesi un sistema per rivendere i flaconi di metadone somministratigli dalla struttura fiorentina a scopo terapeutico.

La vendita del metadone avveniva nel tragitto di rientro da Firenze a Pontassieve a bordo di autobus di linea, dove il venditore attendeva l’acquirente che, dopo lo scambio, scendeva solitamente alla fermata della stazione ferroviaria di Pontassieve.

Ieri mattina, però, sul bus c'erano anche alcuni militari in borghese che, dopo aver osservato il rapido scambio a bordo del mezzo ed una volta fatto fermare dai colleghi l’acquirente appena sceso, con indosso il flacone prelevato, hanno bloccato il 27enne, a sua volta sceso nei pressi di casa, nonostante il tentativo di sottrarsi all'arresto con spintoni nei confronti dei carabinieri, come riportato dagli stessi operanti.

Addosso all’uomo sono stati rinvenuti 20 euro in contanti e due pantaloni sportivi griffati, provento dello spaccio, oltre ad un altro flacone di metadone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento