Cronaca Porta a Prato / Piazzale Montelungo

Droga, corriere fermato al piazzale Montelungo: nello zaino 2 kg di marijuana

Dopo l'aumento dei controlli alla stazione le 'rotte' si spostano, lo stupefacente era avvolto nel cellophane e coperto di borotalco per coprire l'odore

E' arrivato in pullman da Roma questa notte, intorno alle 2 del mattino, portandosi nello zaino 2 chili di marijuana, divisa in panetti, avvolti nel cellophane e coperti da uno strato di borotalco per coprirne l'odore.

L'uomo è sceso al piazzale di Montelungo, fermata di molti pullman del trasporto extraurbano. Lo stratagemma non ha però funzionato. Gli agenti di polizia della sezione antidroga della squadra mobile di Firenze, diretta da Antonino De Santis, stavano infatti già pattugliando la zona in borghese e alla vista dello zaino così gonfio si sono insospettiti.

Il sospetto, risultato poi essere un 33enne originario del Gambia, si è accorto di essere seguito e ha tentato di accelerare il passo e darsi alla fuga. A questo punto è stato fermato dagli agenti, che perquisendo lo zaino hanno trovato la marijuana.

Il 33enne, dimorante a Firenze, aveva già precedenti, sempre nell'ambito dello spaccio (era stato arrestato nel 2017 per spaccio di marijuana). E' stato arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e ora si trova rinchiuso nel carcere di Sollicciano.

La polizia ritiene che potesse essere uno dei 'fornitori' degli spacciatori che agiscono nella zona e intorno alla vicina stazione di Santa Maria Novella.

Proprio l'aumento dei controlli alla stazione, secondo gli inquirenti, potrebbe avere indotto i 'fornitori' in arrivo da fuori città a cambiare 'rotta', scegliendo sempre più di arrivare in pullman e scartando i treni. (Foto d'archivio)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, corriere fermato al piazzale Montelungo: nello zaino 2 kg di marijuana

FirenzeToday è in caricamento