Droga, cresce il consumo di cocaina a Firenze

I giovani preferiscono la cannabis. I segnalati sono prevalentemente italiani che lavorano

Cresce a Firenze l'utilizzo delle droghe. E' quanto emerge da un rapporto del Nucleo operativo tossicodipendenze della Prefettura sul numero delle persone segnalate alla Prefettura dalle forze di polizia perché trovate in possesso di sostanze stupefacenti: 1431 a fronte delle 1091 nell’anno prima. La maggior parte (il 79%) è stata segnalata per aver detenuto hashish e marijuana, il 13% cocaina, il 7% eroina e l’1% altre sostanze (come extasy, lsd, ketamina).

Entrando nel dettaglio del report, risalta in particolare un elemento, quello relativo al genere: il 91% delle persone segnalate è di sesso maschile, ma riguardo al tipo di sostanza detenuta non ci sono differenze tra uomini e donne. Diversità si registrano, invece, in base all’età: nella fascia 18-25 anni vengono consumati maggiormente i cannabinoidi, mentre la cocaina è più usata nell’arco 40-50 anni, anche se è stato registrato un incremento nell’utilizzo di questa sostanza in tutte le fasce di età.

Un altro aspetto interessante per la valutazione del fenomeno è quello relativo alla nazionalità: 228 persone (il 18% del totale) non sono cittadini italiani e provengono soprattutto dal Marocco (45), dalla Romania (33), dall’Albania (28), dalla Nigeria (14), dall’ex-Jugoslavia (14), dalla Tunisia (11) e dal Perù (11). 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In merito al livello di istruzione, si nota che i detentori di sostanze stupefacenti possiedono prevalentemente (58%) il diploma di scuola media inferiore, ma non si evidenziano particolari differenze nella relazione tra il titolo di studio e la sostanza posseduta. La maggior parte dei consumatori lavora (47%) oppure studia (34%), quindi si tratta di persone impegnate stabilmente in attività; disoccupati o sottoccupati risultano una minoranza (15%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Coronavirus: nuovo caso a scuola, classe in quarantena

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 21 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento