Cronaca Pitti / Piazza Santo Spirito

Restano i divieti di 'stazionamento': per i trasgressori multe fino a 1.000 euro

L'ordinanza 'Piazze Vivibili' si 'aggiorna' al nuovo coprifuoco: nei fine settimane 'off limits' Sant'Ambrogio, Santo Spirito e piazza della Repubblica

Resta in vigore, nonostante il miglioramento dei dati sulla pandemia da coronavirus, l'ordinanza del sindaco Dario Nardella 'Piazze Vivibili', che prevede il divieto di 'stazionamento' (a meno che non si sia in attesa di sedersi ad un tavolino di un bar o un ristorante) intorno a tre zone 'calde' del centro storico: piazza della Repubblica, piazza Sant'Ambrogio e piazza Santo Spirito.

Il provvedimento semplicemente si aggiorna rispetto all'orario del nuovo coprifuoco, che da mercoledì 19 maggio scatta alle 23 (sempre fino alle 5 del mattino) e non più alle 22.

L'ordinanza “si adegua ai nuovi orari di apertura previsti dal Governo e al nuovo coprifuoco. Con una nuova ordinanza quindi cambiano gli orari dei divieti di stazionamento nelle tre aree del centro più a rischio assembramenti, per adeguarsi agli orari delle nuove disposizioni nazionali”, si legge in una nota diffusa da Palazzo Vecchio.

“E' confermata - prosegue la nota -, la limitazione dell’accesso che comporta il divieto di stazionamento per le persone, salva l’attesa in coda per poter accedere agli esercizi pubblici e agli esercizi commerciali legittimamente aperti, nel rispetto delle distanze minime interpersonali, e salva la presenza al tavolo negli spazi in uso ai servizi di ristorazione. E’ confermata, per le aree indicate (vedi sotto per il dettaglio delle zone interessate, ndr) la possibilità di attraversamento soltanto per accedere agli esercizi pubblici e agli esercizi commerciali legittimamente aperti nonché alle abitazioni private e agli uffici pubblici e privati compresi nell’area, e per il deflusso dall’area. E’ inoltre confermato il divieto di consumo di bevande alcoliche, salvo quello effettuato al tavolo negli spazi in uso ai servizi di ristorazione”.

Tali disposizioni “si aggiungono a quelle nazionali”. Per i trasgressori sono previste multe tra i 400 e i 1.000 euro, specifica l'amministrazione comunale.

Lo sfogo di WikiPedro dopo la multa

Divieto di stazionamento, le piazze interessate e gli orari

In particolare, i divieti di cui sopra saranno in vigore, a partire da oggi venerdì 21 maggio, nei seguenti giorni ed orari:
 
21, 22 e 23 maggio, dalle ore 16 alle ore 23

28, 29, 30 maggio e 4, 5, 6 giugno dalle ore 18 alle ore 23

11, 12, 13, 18, 19, 20 giugno dalle 18 alle 24 (dal 7 giugno si prevede infatti lo spostamento del coprifuoco a livello nazionale alle 24)

Le tre aree interessate sono:

1) Borgo La Croce, Piazza Sant’Ambrogio, Via Pietrapiana, Via Giuseppe Verdi, Via dell’Agnolo;

2) Piazza S. Spirito, Via dei Michelozzi (tratto da Piazza S. Spirito a Borgo Tegolaio), via del Presto di San Martino (tratto tra Borgo Tegolaio e Via de’ Coverelli), ivi compresi il sagrato e la scalinata antistanti la Basilica di Santo Spirito, per i quali si applica inoltre il più esteso divieto di consumo di cibi e bevande.

3) Piazza Strozzi, Via degli Anselmi, Via dei Sassetti, Piazza dei Davanzati, Via Pellicceria, Piazza di Parte Guelfa, Piazza della Repubblica, Via dei Brunelleschi, Via di Porta Rossa (tratto compreso fra Via Calimala e Via Monalda), Via Calimala (tratto tra Via di Porta Rossa e Piazza della Repubblica), Via dei Lamberti (tratto tra Via Pellicceria e Via Calimala), Via dei Cavalieri, Via San Miniato fra le Torri.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restano i divieti di 'stazionamento': per i trasgressori multe fino a 1.000 euro

FirenzeToday è in caricamento