rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Prostituzione, Nardella: “Divieti e zone blindate per le lucciole”

Il sindaco: "Grazie al decreto Minniti possibili ordinanze per azioni di contrasto dove il fenomeno è eccessivo"

"Vieteremo la prostituzione alle Cascine". A dirlo, ieri sera su RadioCapital, è il sindaco Dario Nardella, in un'intervista sul decreto sicurezza, quel decreto Minniti che ha introdotto i 'daspo urbani', per esempio per gli spacciatori, di cui tanto si parla in questi giorni.

“Il decreto permette di contrastare fenomeni che consentono lo sfruttamento della prostituzione, i sindaci potranno emettere ordinanze per vietare alle prostitute di sostare in determinate aree della città dove il fenomeno è eccessivo”, dice Nardella nell'intervista, con esplicito riferimento al parco delle Cascine, al centro delle recenti cronache anche per lo spaccio di droga. Ancora non è però chiaro come le ordinanze, oltre a vietare alle prostitute di sostare in determinate aree, possano contrastare il loro sfruttamento (è possibile che ad essere multate siano le prostitute stesse).

Contro il decreto Minniti si è invece pronunciata ieri in consiglio comunale Donella Verdi (Firenze riparte a Sinistra): “E' un provvedimento di destra che gioca sulla paura per raccogliere consensi. Si punisce chi vive situazioni di marginalità ed esclusione: i poveri, i tossicodipendenti, le vittime di tratta, chi cerca nei cassonetti gli scarti dell’opulenza”, commenta Verdi, che sottolinea come "il 'senso di insicurezza' sia in realtà più percepito che reale. Infatti nel 2016 i reati sono diminuiti, e anche a gennaio 2017 hanno registrato un ulteriore -23% rispetto al gennaio di un anno prima”.

Critico con il 'decreto sicurezza' pure Roberto Saviano: “Assistiamo alla criminalizzazione dell'uomo anche quando per fame rovista in un cassonetto della spazzatura per prendere ciò che altri hanno buttato via”, ha scritto su Facebook lo scrittore e giornalista, invitando a “scappare dal Pd chiunque ha ancora rispetto per l'uomo”. Secca la replica di Nardella: “Saviano? Ha preso un granchio, da lui non prendo lezioni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prostituzione, Nardella: “Divieti e zone blindate per le lucciole”

FirenzeToday è in caricamento