rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca Il Guarlone / Via Monsignor Leto Casini

Gignoro, il discount della coca: "Paghi tre, prendi quattro"

E' la strategia di 'marketing' attuata da un pusher arrestato dalla polizia

“Paghi 3 e prendi 4”: non si tratta dell’ultima offerta di un centro commerciale, ma di quella di un pusher di cocaina scoperto e arrestato ieri pomeriggio dalla polizia di Stato in via Leto Casini. A sorprenderlo all’opera sono stati gli agenti della squadra di polizia giudiziaria del commissariato San Giovanni, particolarmente attivi nella zona del Gignoro. L’area è stata infatti recentemente oggetto di alcuni esposti dei residenti per i quali il questore Maurizio Auriemma ha subito risposta concreta.

Così poco dopo le 17 gli investigatori, ben mimetizzati tra i passanti e i clienti del vicino supermercato, hanno assistito in diretta alla trattativa, avvenuta tra uno spacciatore marocchino di 29 anni e il suo cliente fiorentino di 38. Inizialmente quest’ultimo, secondo quanto ricostruito, avrebbe contrattato l’acquisto di 3 dosi di coca per 150 euro, ottenendone poi una quarta in “omaggio”.

Concluso l’affare, entrambi sono stati fermati: durante il controllo, dalla tasca del 29enne, è saltato subito fuori un altro involucro simile ai quattro appena venduti. Ma il vero colpo di scena è avvenuto quando i poliziotti hanno rivolto le loro attenzioni allo scooter con il quale il cittadino straniero era stato visto arrivare poco prima all’appuntamento. Il mezzo sarebbe stato infatti utilizzato come un vero e proprio magazzino della cocaina su due ruote: nella sua parte anteriore, proprio sotto il faro, sono state trovate ben 22 dosi dello stesso stupefacente, conservate dentro 5 calzini neri, imbottiti per l’occasione. Il cittadino straniero è finito in manette con l’accusa di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il 38enne è stato segnalato quale assuntore di droghe.

Questura: raffica di controlli antidroga, arresti e denunce

Poco dopo, a Rifredi, qualche altro grammo di cocaina è stato scoperto dalle volanti della questura nel portafogli di un cittadino senegalese di 32 anni. L’uomo era stato fermato intorno alle 18 in viale Corsica: stava passeggiando, come se niente fosse, con uno zainetto rubato un’oretta prima da un’utilitaria parcheggiata in zona. Le vittime del furto, una coppia fiorentina, avevano trovato un’amara sorpresa quando erano andati a riprendere la loro Fiat 500: qualcuno aveva spaccato un finestrino e portato via il loro zaino e un borsone. Non molto lontano dal luogo del furto, uno dei legittimi proprietari ha riconosciuto parte del bottino del colpo in spalla al 32enne e ha chiamato subito la polizia. Gli agenti, oltre alla droga sequestrata, dopo alcune ricerche hanno recuperato per strada anche il borsone trafugato. Al momento il cittadino straniero è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio e ricettazione.      

I servizi antidroga predisposti dalla questura sono poi continuati dall’altra parte della città, dove le pattuglie del reparto prevenzione crimine Toscana hanno arrestato questa volta un cittadino tunisino di 21 anni. Il giovane, già noto alle forze di polizia, camminava per piazza Pier Vettori con addosso 8 dosi di cocaina dentro un astuccio di pelle. Appena ha visto le macchine della polizia ha tirato fuori l’astuccio è l’ha gettato a terra dietro ad una siepe. Il gesto non è ovviamente sfuggito agli agenti e poco dopo il 21enne è finito in manette.

In nottata, poco dopo le 2, è invece finito nei guai un automobilista fermato e denunciato a Campi Bisenzio dalla volante del Commissariato di Sesto Fiorentino: l’uomo, un incensurato 34enne marocchino, è stato trovato anche lui in possesso di qualche grammo di cocaina, nascosti sotto il sedile dell’auto a bordo della quale viaggiava.

Intorno alle 4.30, durante un altro controllo, le volanti hanno infine fermato e denunciato a Firenze, dietro piazza Signoria, un cittadino marocchino di 30 anni a passeggio con circa 40 grammi di hashish in tasca.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gignoro, il discount della coca: "Paghi tre, prendi quattro"

FirenzeToday è in caricamento