Garrone gira lo spot per Dior e sceglie un'attrice fiorentina

Bianca Panconi, appena 20enne, è una delle bellezze protagoniste del corto del regista di Gomorra

Dior, una delle maison di moda fra le più blasonate, ha chiamato il regista italiano Matteo Garrone per realizzare il corto di presentazione della collezione autunno-inverno. E lui ha scelto, fra le altre protagoniste del video, anche una bellezza fiorentina, l'attrice appena 20enne Bianca Panconi.

La location scelta dal regista di Gomorra e dell'ultima interpretazione di Pinocchio, è stata il giardino di Ninfa, alle porte di Latina, definito uno dei più belli del mondo e dove la troupe è rimasta per alcuni giorni. E dove Bianca ha interpretato il ruolo di una delle muse che la casa raggiunge nella natura per simboleggiare l'arrivo degli abiti direttamente al proprio domicilio.

Bauli di abiti meravigliosi confezionati dalle sarte, che raggiungono le bellezze nel bosco fatato, fra sirene, fauni e statue femminili immerse nella natura. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le Mythe", così si chiama il lavoro, è la reinterpretazione poetica dell'idea di Maria Grazia Chiuri, direttrice creativa di Dior, secondo cui le difficoltà nel viaggiare per l'emergenza coronavirus hanno imposto la necessità di far arrivare gli abiti a casa dei clienti in tutto il mondo.

"Sono commossa, emozionata, sinceramente felice di aver preso parte a questo progetto...non riesco ad esprimermi bene... ci sono troppe emozioni. E' stata l’esperienza più bella della mia vita. Grazie...", ha scritto sul suo profilo Instagram Bianca Panconi.

La giovane attrice fiorentina (qui l'intervista esclusiva rilasciata due mesi fa a FirenzeToday) ha studiato recitazione a Firenze nella scuola "I teatri dell'invasione" guidata da Stefano Silvestri. Ha già partecipato a lavori importanti, come la fiction di Rai 1 "Doc nelle tue mani", con Luca Argentero, e le cui riprese sono ricominciate proprio in questi giorni dopo lo stop per l'emergenza coronavirus. 

Il video di 15 minuti (qui il filmato completo), ha spiegato la direttrice di Dior, Chiuri, porta un solo messaggio: "Che la creatività dà comunque speranza per il futuro". "Sappiamo che il rischio per tutta l'industria della moda è molto alto - ha aggiunto - sento una grande responsabilità perché in ogni caso so quanto il settore sia importante per paesi come la Francia e l'Italia. So bene che è importante per le nostre filiere, per esempio per i nostri atelier. Siamo una grande azienda con 7000 dipendenti, quindi penso che dobbiamo lavorare seriamente e cercare di dare un po' di speranza per il futuro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 16 settembre 2020: le previsioni segno per segno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento