Cascine: tornano i parcheggiatori abusivi

Pettorina e tagliandi per permettere la sosta. Questo quello che hanno scoperto sabato mattina gli agenti della Polizia di Firenze in piazza Vittorio Veneto, denunciato un 41enne napoletano

Sabato intorno alle 11:30 la Polizia ha fermato un parcheggiatore abusivo in piazza Vittorio Veneto. Gli agenti hanno denunciato un pregiudicato 41enne, originario di Napoli, già sottoposto all’obbligo di dimora. Un uomo di 73 anni di Bologna, in città per visitare una mostra, ha detto che  il pregiudicato si era presentato come parcheggiatore comunale pretendendo dieci euro per la sosta giornaliera o tre euro per due ore, rilasciando anche una ricevuta con la dicitura: “Parcheggio Posteggio Auto”.
 Il parcheggiatore abusivo è stato denunciato per truffa aggravata, in quanto si è spacciato per un operatore comunale munito  anche di un finto blocchetto ora sequestrato. Quest’intervento è solo l’ultimo dei molti segnalati dai cittadini alla Squadra Mobile per debellare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le espressioni che solo un vero fiorentino riesce a capire

  • 10 modi di dire fiorentini che dovresti conoscere

  • 15 Ghost-Town della Toscana che dovreste visitare

  • I veri nomi fiorentini e toscani

  • La vera ricetta della cecina

  • Come cucinare il lampredotto alla fiorentina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento