menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denis Verdini va in carcere: confermata in Cassazione la condanna a 6 anni e mezzo per il crac del Credito Cooperativo Fiorentino

Sentenza della Suprema Corte sfavorevole all'ex garante del "patto del Nazareno" che compirà 70 anni nel 2021

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna d'appello per l'ex senatore Denis Verdini, ricalcolandola in sei anni e mezzo di reclusione, nell'ambito del processo per il crac del Credito Cooperativo Fiorentino.

Estinta infatti, per intervenuta prescrizione, la parte della condanna pari a quattro mesi, relativa all'accusa di truffa sui fondi dell'editoria negli anni 2010-11. Il 3 luglio 2018, in appello, Verdini era stato condannato a sei anni e dieci mesi di reclusione.

La sentenza della Cassazione – quinta sezione penale, presieduta da Paolo Antonio Bruno - non ha accolto la richiesta del sostituto procuratore generale Pasquale Fimiani che, nell’udienza di ieri, aveva chiesto per Verdini un nuovo processo d’appello, sollecitando l’annullamento con rinvio per numerosi episodi di bancarotta.

Per questa lunga e complessa vicenda, Verdini era stato condannato sia in primo grado (a 9 anni) che in secondo grado, insieme ad altri 15 imputati.

L'inchiesta

Secondo la procura di Firenze, Verdini avrebbe provocato il dissesto del Credito Cooperativo Fiorentino, la 'banchina' con sede a Campi Bisenzio (FI), attraverso numerose operazioni "anomale" realizzate con una gestione "ambiziosa quanto imprudente".

A dare il via all'indagine, oltre 10 anni fa, una relazione dei commissari di Bankitalia: il Credito Cooperativo Fiorentino fu commissariato nel 2010, poi dichiarato insolvente e assorbito da ChiantiBanca.

L'inchiesta è stata portata avanti dal Ros dei carabinieri, coordinati dall'allora procuratore Giuseppe Quattrocchi e dai pm Luca Turco, Giuseppina Mione e Giulio Monferini.

Verdini destinato al carcere

La sentenza che condanna Verdini è arrivata dopo due rinvii dell’udienza davanti alla suprema Corte, a causa dell’emergenza Coronavirus.

Inizialmente prevista per lo scorso marzo, l’udienza era slittata una prima volta allo scorso 17 luglio. Quindi un nuovo rinvio, che ha trascinato l'iter processuale fino ad oggi.

"Purtroppo mi pare non ci siano esiti diversi, per fortuna Verdini è un uomo forte e coraggioso, penso saprà affrontare questa prova" commenta Franco Coppi, difensore dell'ex senatore di Forza Italia e Ala.

Per effetto di questa sentenza, infatti, l'ex 'garante del Patto del Nazareno' è destinato al carcere.

Verdini infatti compirà 70 anni a metà 2021: prima di quella data, se non ostano motivi di salute, lo attende la reclusione, essendo la pena che gli è stata comminata superiore ai 4 anni.

Sopra i 70 anni, invece, al carcere solitamente si sostituiscono gli arresti domiciliari, tranne che per reati molto gravi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Aerei: caccia in volo sopra Firenze / VIDEO

  • Cronaca

    Gioberti: mega party, in 67 dentro casa

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento