Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Piazzale Oriana Fallaci

Fortezza da Basso: una latrina a cielo aperto alle spalle di Pitti | FOTO

Un odore così forte e disgustoso contro il quale neanche la mascherina può nulla

Il giardino della Fortezza da Basso continua ad essere anche un luogo di degrado, tanto che neanche la moda di Pitti riesce a portare una ventata di "aria fresca" nel parco adiacente ai padiglioni della fiera. Se lo spazio intorno al Laghetto dei cigni, dove l'Off Bar è tornato ad offrire intrattenimento allontanando così chi cerca altri tipi di divertimento, è quasi pulito, vicino alle mura della Fortezza e nello spazio dove dovrebbero esserci i bagni la situazione è tragica.

Giardini della Fortezza: una latrina a cielo aperto

Una vera e propria latrina a cielo aperto dove è presente e persistente un odore così nauseabondo e forte da trapassare il tessuto della mascherina. Per non parlare della vista: escrementi, pozze di urina e carta sporca. I bagni ci sono, ma non sono sempre aperti, e chi deve andare "a deporre il superfluo peso del ventre", come scrisse Boccaccio nella novella di Andreuccio da Perugia, lo fa senza pensarci troppo o dietro ai bagni o su una vicina scala di pietra che porta leggermente sotto terra. Ma non ci sono solo escrementi, tutta la parte di prato che costeggia la fortificazione è disseminata da bottiglie vuote, plastiche, fazzoletti e buste. 

La Fortezza ha vissuto anni difficili, soprattutto quando i cantieri della tramvia l'hanno quasi chiusa su sé stessa. Luogo oltre che di degrado, di spaccio e di violenze. Per combattere tutto ciò è nata un'associazione Un fiore per la Fortezza che in questi anni ha cercato di portare dei cambiamenti: sono stati organizzati eventi per i bambini, a Natale è stato messo un albero con le lucine e poi la novità della pista di pattinaggio più lunga d'Europa con annesso villaggio di Babbo Natale. Ad esempio, è del 12 giugno uno degli ultimi interventi degli Angeli del Bello alla Fortezza, dove insieme a Serena Vavolo (promotrice dell'associazione) e altri volontari hanno ripulito il giardino. Con un post su Facebook hanno anche annunciato che "Il terzo sabato di ogni mese" gli Angeli saranno al giardino. È però impossibile che l'intervento dei volontari riesca a combattere una sporcizia che è giornaliera e incontrollata.

Il giardino è compreso nell'intervento di riqualificazione che interesserà l'area di Piazza dell'Indipendenza, della Fortezza da Basso e della scuola Carducci di viale Gramsci. L’intervento, su una superficie utile lorda di 3700 mq, prevede una destinazione d’uso al 100% direzionale, come previsto dalla scheda inserita nel regolamento urbanistico vigente. Il costo sarà di circa 400mila euro, di cui 270mila andranno alla scuola secondaria e per 108mila euro per la riqualificazione dei giardini della Fortezza da Basso, con il rifacimento dei percorsi e la sostituzione della pavimentazione deteriorata con una tipologia più adatta e compatibile con l’originale ottocentesco.

"Abbiamo fatto segnalazioni su segnalazioni e abbiamo chiesto al Comune e Alia di fare controlli più serrati al Giardino - ha spiegato il presidente del quartiere 1, Maurizio Sguanci -. La situazione è questa da anni. In molti usano il dietro dei bagni quando non sono aperti e così si crea il degrado. Con i lavori che sono previsti sicuramente qualcosa cambierà, ma per ampliare i bagni o apportare modifiche la valutazione toccherebbe alla Soprintendenza essendo un luogo vincolato".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fortezza da Basso: una latrina a cielo aperto alle spalle di Pitti | FOTO

FirenzeToday è in caricamento