rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Degrado: ex caserma Gonzaga occupata, ci vivono anche minori

E' la denuncia della Lega Nord. Presenti più di 35 famiglie di origine Rom

Sono arrivate da un paio di settimane circa 35 famiglie di origine rom nella ex caserma Lupi di Toscana che si trova a confine tra il comune di Firenze e Scandicci. Si tratta di una settantina di persone, venti delle quali minori, che vivono in pessime condizioni igieniche e in pericolo. L'unico modo per riscaldarsi all'interno dell'enorme struttura è con stufe a legno improvvisate.

Alcuni disperati abitavano in un capannone dell'Osmannoro che a dicembre ha preso fuoco e nel quale ha perso la vita un giovane che non è riuscito a sfuggire alle fiamme. Ieri il consigliere comunale scandiccese della Lega Leonardo Batistini è andato a filmare quanto avviene fuori dalla ex caserma: gli occupanti non l'hanno fatto entrare nelle strutture dove vivono. 

La Lupi di Toscana è abbandonata da quando le forze armate hanno lasciato l'edificio. Nel 2016 la ministra Roberta Pinotti consegnò le chiavi della caserma al sindaco di Firenze Dario Nardella che annunciò l'intenzione di realizzare case ad affitti agevolati. Dopo due anni il progetto giace in qualche cassetto di Palazzo Vecchio. Lo scorso inverno era circolata la voce che qui sarebbe sorta la moschea di Firenze, ipotesi poi sfumata. Insomma il Comune sembra non aver ancora stabilito cosa fare nei 33 mila metri quadrati della Gonzaga.

Per quanto riguarda l'occupazione, l'amministrazione comunale ne è a conoscenza. "Abbiamo chiesto alle forze dell'ordine di programmarne lo sgombero" ha detto il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado: ex caserma Gonzaga occupata, ci vivono anche minori

FirenzeToday è in caricamento