Cronaca Empoli

Da Empoli a "Tu si que Vales", il fiorentino Daniele Panini in semifinale

La straordinaria ascesa del fiorentino Daniele Panini, talento emergente della danza italiana. Alla scuola empolese L'Art de la Danse si attende la semifinale del programma tv

Si chiama Daniele Panini, ha 25 anni, è di Firenze e da sei anni dedica la sua vita alla danza.Ormai"empolese di adozione", visto che trascorre le giornate all’interno della scuola "L'Art de la Danse" di Empoli diretta da Palmyra Piscopo, Daniele è uno dei protagonisti del programma televisivo di Canale 5 "Tu si que Vales".

La sua performance ha incantato tutti i giudici e gli è valsa l’accesso alla semifinale. Nelle prossime puntate, forse anche sabato 19 novembre, vedremo se potrà accedere alla finale. Sarebbe un risultato eccezionale che lo metterebbe nuovamente sulla ribalta televisiva italiana.

L’esibizione di Daniele ha commosso e affascinato, così come le poche frasi da lui dette dopo in trasmissione, un breve racconto dal quale emerge una esistenza con tante difficoltà e la enorme sensibilità di questo giovane artista. Il suo talento è stato scoperto e incentivato dalla direttrice della sua attuale scuola.

Palmyra Piscopo de "L'Art de la Danse" di Empoli ha riconosciuto a Daniele una borsa di studio di un anno intero per permettergli di studiare e di avere una struttura in cui allenarsi. Una disponibilità altrimenti impossibile per la famiglia di Daniele. Il 25enne, nell'arco di pochissimi mesi ha lavorato senza sosta, sfruttando ogni minuto libero nelle sale della scuola empolese, studiando quasi sempre da solo e creando sue coreografie che gli hanno permesso di prepararsi per esibizioni importanti.

Nel Lions Got Talent, svolto al Teatro Shalom di Empoli, è uscito vincitore ed è stato scelto come ospite speciale per l’evento empolese di settembre scorso "Nottissima". Ha inoltre partecipato alla finale del contest del Lions Club a Peccioli dove ha avuto il primo premio "Emozioni", danzando la variazione originale del cigno tratta dal film "Billy Elliot". Dopo di che è stato chiamato come ospite a Saint Vincent in un importante galà di danza. Come detto recente la sua partecipazione a "Tu si que Vales", dove è stato premiato, oltre che per la sua danza anche per la carica espressiva che ha emanato nella coreografia da lui presentata dal titolo "L'Ubriaco".

Sono stati quattro i ‘sì’ convinti di Maria De Filippi, Gerry Scotti , Rudy Zerbi e Teo Mammucari. Il favore del pubblico, capitanato da Mara Venier, è stato del 70 per 100. Ha soprattutto commosso Gerry Scotti dopo aver raccontato dell’impossibilità di sua madre di vederlo ballare, in quanto non vedente. Mammuccari lo ha definito già “un artista”, augurandogli un futuro migliore. Zerbi lo ha premiato perché ha visto in lui una grande volontà e forza di arrivare. Maria De Filippi ha sorriso alla battuta di Daniele: “Sono una testa dura e finché non ci arrivo mi spacco in due" . Daniele ha salutato la giuria con queste parole: “La danza è la mia condanna, ma anche la mia felicità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Empoli a "Tu si que Vales", il fiorentino Daniele Panini in semifinale

FirenzeToday è in caricamento