Cronaca

CycloLogica, consegne in bici per la rivoluzione verde: “Nel resto d'Europa è realtà”

Il presidente Carmine Arvonio: “Il 50% di quello che viene consegnato con furgoni potrebbe essere trasportato in bici, il futuro è questo"

“Non è soltanto una cooperativa, ma un modo per mettere in pratica uno stile di vita. Perché se non hai passione per il tuo lavoro non puoi farlo bene e dopo poco molli”. Così Carmine Arvonio, presidente di CycloLogica, cooperativa attiva nel settore dei trasporti e delle consegne. “Non siamo rider ma ciclocorrieri, impegnati in tanti progetti per arrivare ad avere una città più vivibile e sostenibile”, tiene a sottolineare.

Nata ufficialmente nel 2019, CycloLogica in via 'sperimentale' era attiva già da tre anni prima. “Effettuiamo consegne nell'ottica della 'logistica integrata'. Da operatori di servizi postali che lavorano a livello regionale riceviamo i pacchi nel nostro magazzino di via Montebello (non lontano da piazza Ognissanti, ndr) e poi li 'smistiamo' noi in giro per la città, percorrendo l'ultimo miglio”, spiega Arvonio.

Ad oggi i sei soci pedalatori effettuano di media circa 130 consegne al giorno percorrendo complessivamente 260 chilometri quotidiani. “Oltre una tonnellata e mezzo di CO2 in meno al mese risparmiata all'atmosfera”, si legge con orgoglio sul sito web.

Tra i clienti ci sono piccole imprese, librerie, fiorai, negozi di informatica, ma anche alimentari e supermercati Conad, con i quali sono stati stipulati accordi per portare la spesa a casa dei clienti.

“Al momento abbiamo sei cargobici (con il cassone davanti, ndr) a pedalata assistita, una bici elettrica e un furgoncino elettrico per le consegne più grandi. Ma il furgoncino è l'ultima ratio, perché in fin dei conti anche quello si intasa nel traffico. L'idea deve essere quella di promuovere una diversa mobilità e un diverso modo di pensare trasporti e spostamenti”, sottolinea il presidente della cooperativa.

“Del resto - prosegue -, almeno il 50% di tutto ciò che viene consegnato dai furgoni che vediamo costantemente per le strade cittadine potrebbe tranquillamente essere trasportato in altro modo. Le nostre bici sono tarate per portare fino a 90/100 chili”. Per un costo di trasporto che va dai tre euro e mezzo in su. 

Progetti per il futuro? “Sì, molti. Amplieremo la 'flotta' e dopo l'estate lanceremo un servizio di noleggio di bicicargo per i cittadini. E vogliamo coinvolgere sempre più artigiani e negozi di quartiere. A volte sono in giro con la 'bicicargo' e qualcuno mi guarda stupito ma il futuro è questo. In tanti altri Paesi, dall'Olanda alla Germania, è realtà da tempo”, conclude Arvonio, che d'estate promuove anche centri estivi con l'associazione Brisken in zona Isolotto. Ovviamente, tutto incentrato sulla bicicletta e le sue possibilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CycloLogica, consegne in bici per la rivoluzione verde: “Nel resto d'Europa è realtà”

FirenzeToday è in caricamento