Cronaca Centro Storico / Piazza della Stazione

Pensilina della stazione, dopo il crollo del 2019 si intravede il via ai lavori

Atteso il parere della Soprintendenza, i lavori potrebbero partire a maggio e durare 10 mesi

Mercoledì scorso incontro tra la vicesindaca Alessia Bettini, il direttore generale di Palazzo Vecchio Giacomo Parenti e l’amministratore delegato di Grandi Stazioni Rail (del gruppo Ferrovie dello Stato) Silvio Gizzi sul tema dei lavori sulla pensilina alla stazione di Santa Maria Novella, dopo il crollo di oltre un anno e mezzo fa, nel luglio del 2019.

Grandi Stazioni, fa sapere Palazzo Vecchio, ha presentato il dettaglio degli interventi già avviati e da avviare, un piano dal valore complessivo di 13 milioni di euro. Per la pensilina sul lato di via Valfonda ha GS ha presentato un nuovo progetto alla Soprintendenza "ed è in attesa del nulla osta. L’inizio dei lavori è previsto per maggio 2021 e l’ultimazione per febbraio 2022". Circa 10 mesi di lavoro in tutto previsti dunque.

La nuova soluzione progettuale per la pensilina elaborata da GS, dopo lo stop alla prima da parte della Soprintendenza, prevede la possibilità di ricostruire fedelmente il paramento musivo, utilizzando materiale, cromia e tecnica di posa delle tessere in tutto uguali all’originale, confermando in ogni caso la necessità di demolire il controsoffitto pesante, a favore della realizzazione di un nuovo sistema costruttivo leggero per motivi di sicurezza. L’intervento verrà eseguito in distinte fasi temporali.

Quanto agli interventi in essere, nella galleria e nell’atrio è stata avviata a dicembre 2020 la realizzazione di dispositivi di sicurezza per la manutenzione e la pulizia delle lastre di vetro, con conclusione prevista nel maggio 2021.

Nell’area delle pensiline di stazione a servizio dei binari, ha preso il via l’intervento di consolidamento dei pilastri, con il restauro conservativo e la pulizia dei marmi, articolato in due fasi, la prima, relativa alle banchine 8-16, la cui conclusione è prevista entro luglio 2021, la seconda, per i rimanenti binari, entro novembre 2021; contestuale al restauro dei pilastri il rialzamento dei parapetti delle scale del sottopassaggio.

Sono in fase di ultimazione gli interventi manutentivi di impermeabilizzazione di tutte le pensiline di stazione a servizio dei binari che verranno completati entro aprile 2021, al termine dei quali si provvederà al riposizionamento dei coppi dell’illuminazione.

Per quanto riguarda invece gli interventi da avviare, GS ha parlato della realizzazione di nuovi percorsi tattili Loges, riconoscibili dai non vedenti, ai piani terra ed interrato, che rispetteranno la cromia e le caratteristiche dei rivestimenti esistenti, progetto già approvato dalla Soprintendenza con inizio dei lavori previsto per giugno 2021 e ultimazione per novembre 2021.

Nel 2022, poi, sono in programma la sostituzione dell’impianto di illuminazione (a lampade) con sistema led al fine di migliorare l’illuminamento ed efficientare il consumo energetico e interventi di pulizia e restauro conservativo delle facciate esterne della stazione.

Soddisfatta l'amministrazione comunale. “La riunione è stata costruttiva, ci è stato presentato un piano esaustivo – commenta la vicesindaca Bettini –. Come amministrazione, abbiamo ribadito quanto per noi sia fondamentale agire per il decoro e la sicurezza della stazione di Santa Maria Novella, porta d’ingresso della città, importante snodo ferroviario e infrastruttura dall’altissimo valore storico e architettonico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensilina della stazione, dopo il crollo del 2019 si intravede il via ai lavori

FirenzeToday è in caricamento