rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Novoli / Viale Alessandro Guidoni

Crollo della trivella in viale Guidoni: probabile errore umano | FOTO

Un anno fa il macchinario da 100 tonnellate si schiantò al suolo, avrebbe potuto provocare una strage

Avrebbe potuto causare una strage, la trivella di 100 tonnellate crollata in pieno pomeriggio, erano circa le 17 del 4 novembre 2015, sul cantiere della linea 2 della tramvia, in viale Guidoni. Solo per puro caso non si schiantò sulle macchine in transito nella sede stradale adiacente.

Ebbene, il crollo non sarebbe stato dovuto a difetti di costruzione ma, come si dice in questi casi, ad 'errori umani'. E' questo lo scenario che sembra emergere dalla relazione di 400 pagine effettuata dall'ingegnere Muzio Gola e dal geologo Silvano Carmignani, periti nominati dal pm Vito Bertoni.

Secondo i due periti, non sarebbe stata valutato adeguatamente la composizione del terreno, come indicato dal costruttore, prima di posizionare ed utilizzare la pesantissima trivella, terreno che non sarebbe stato preparato a sopportare tale pressione. Nei giorni precedenti lo spostamento della trivella (da un altro punto del cantiere) aveva piovuto molto: neanche questo fattore sarebbe stato tenuto in considerazione.

Un'altra ipotesi è che il mezzo, in retromarcia, si sia sbilanciato salendo su un cumulo di terra. Problemi di sicurezza sarebbero forse stati causati anche ad un accumolo di terra nell'elica.

I consulenti sottolineano ad ogni moto che l'utilizzo della pesante trivella "richiede particolari attenzioni dovute a dimensioni e peso della macchina". La procura lavora per individuare gli eventuali responsabili, nell'inchiesta sarebbero indagate 9 persone.

Tramvia, crolla una trivella sui cantieri di Viale Guidoni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo della trivella in viale Guidoni: probabile errore umano | FOTO

FirenzeToday è in caricamento