Cronaca

Crisi in famiglia: dodicenne aiuta l’amica francese grazie ai social 

Il lato chiaro del web: una storia di amicizia e coraggio sui social

Accomunate dalla passione per gli Anime giapponesi hanno stretto un legame via social che si è saldato ancor di più nella vita reale sebbene non si siano mai state vis-à-vis. E’ la storia di una dodicenne fiorentina che ha conosciuta su Instagram un’altra giovane, anch’essa minorenne, e con cui ha cominciato a costruire un’amicizia grazie al social network. Amiche di penna 2.0 che hanno portato avanti una corrispondenza, tutta in inglese, condividendo idee, emozioni, dubbi e titubanze tipiche dell’adolescenza. Tutto bene fino a quando la giovanissima fiorentina è venuta a sapere che qualcosa si era incrinato nel nucleo familiare della coetanea  creando nell’amica un intenso disagio.  
 
Improvvisamente, il 5 febbraio scorso, dopo due mesi di messaggi social, la ragazza francese ha interrotto le comunicazioni pressoché quotidiane e da qui è nata la preoccupazione su che cosa potesse esserle successo.
Quindi la decisione di intervenire. La dodicenne si è confidata con la madre che a sua volta ha allertato la polizia postale italiana che si è rivolta agli omologhi transalpini. Quest’ultimi sono intervenuti e la famiglia è stata presa in carico dai servizi sociali. Dapprima l’amica ha vissuto la rivelazione alle autorità come uno sgambetto, una francesina, al limite del tradimento. Ma poi ha interiorizzato e preso piena consapevolezza della vicenda di cui era protagonista. 
 
Una storia di un’amicizia nata sul web, ancora viva tra le due ragazze. Una storia che dimostra come fare squadra tra adulti e minori possa portare a risultati. Una storia che ricorda come la realtà virtuale possa essere fonte di rischi ma anche di opportunità.

 
Nel pomeriggio di ieri il prefetto Alessandra Guidi e il questore Filippo Santarelli insieme alla dirigente del compartimento polizia postale Toscana Alessandra Belardini hanno incontrato la ragazza fiorentina, perché il coraggio dimostrato non passi inosservato e perché essere vicini agli altri è una scelta sempre degna di essere fatta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi in famiglia: dodicenne aiuta l’amica francese grazie ai social 

FirenzeToday è in caricamento