rotate-mobile
Cronaca

Caso 'Open': archiviate le accuse di Renzi a Creazzo

Dopo otto anni alla guida della procura fiorentina, Creazzo lascia il capoluogo toscano. Il questore Auriemma: "I risultati raggiunti dalla polizia ottenuti anche grazie al lungimirante coordinamento del procuratore"

Il tribunale di Genova ha respinto l'istanza di opposizione presentata dai legali di Matteo Renzi contro l'archiviazione delle accuse mosse dall'ex premier ai vertici della procura di Firenze.

Il gip ligure Claudio Siclari ha infatti archiviato con ordinanza le accuse ipotizzate verso il procuratore di Firenze Giuseppe Creazzo, l'aggiunto Luca Turco e il sostituto Antonino Nastasi, stabilendo che i magistrati fiorentini non hanno violato nè la Costituzione nè la legge.

I veleni fiorentini del caso Palamara davanti al Csm. L'accusa: "Lotti, strategia di danneggiamento contro Creazzo"

Il procedimento era stato aperto da un esposto di Renzi che accusava i pm di aver acquisito illecitamente sua corrispondenza e il suo estratto conto nell'ambito dell'inchiesta Open.

Creazzo, i ringraziamenti della Polizia di Stato

Nella matttinata odierna, il procuratore capo di Firenze in procinto di congedarsi dal capoluogo toscano è stato ricevuto dal questore della provincia di Firenze, Maurizio Auriemma. "Gli importanti risultati raggiunti dalla polizia di Stato a favore di tutta la collettività sono stati ottenuti anche grazie al lungimirante coordinamento nelle investigazioni della procura guidata dal procuratore Creazzo", ha detto il questore.

I veleni del caso Palamara: chiesta l'archiviazione sulle presunte omissioni nell'inchiesta sui concorsi a Careggi

Creazzo ha ringraziato tutta la polizia di Stato per la collaborazione prestata, in  particolar modo gli uffici investigativi e ha ripercorso gli otto anni passati insieme, citando le più importanti operazioni che sono state realizzate. Da ultimo, il procuratore che è stato anche in lizza per diventare procuratore capo di Roma ha voluto anche salutare uno ad uno i dirigenti e gli ufficiali di polizia giudiziaria della polizia di Stato.

Il discorso di Creazzo alla manifestazione di Libera

Lo scorso 21 marzo, in occasione della Giornata della Memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie organizzata a Firenze da 'Libera', Creazzo era intervuto con una lunga dichiarazione molto pacata, com'è nel suo stile. E altrettanto 'pesante': "La nostra storia è fatta di alti e bassi. In questo momento sembra che la lotta contro le mafie non sia più una priorità, e non sia più assistita da un'attenzione e da una volontà, anche politica, importante" ebbe a dire.

Stragi del '93: Graviano parla, Creazzo indaga

"C'è chi approfittando della grave crisi della magistratura, portata dallo scandalo Palamara, ne approfitta per colpire i magistrati e la magistratura in generale. - aggiunse nell'occasione Creazzo - C'è chi sta cercando di trarre dalle difficoltà, che indubbiamente ci sono state, risultati che vanno al ribasso per ridimensionare la libertà, l'autonomia e l'indipendenza della magistratura che sono un valore che è posto nell'interesse non dei giudici, ma dei cittadini".

"Un giudice libero, autonomo e indipendente garantisce il cittadino debole di fronte ai poteri forti  - chiosò il vertice della Dda toscana - Sono orgoglioso di poter dire che negli ultimi anni, in particolare negli ultimi tre, sono stati sequestrati e proposti per la confisca beni per circa 100 milioni di euro in Toscana. E' un traguardo molto importante. Cominciando a ripensare all'azione del mio ufficio sono convinto di poter dire che da otto anni a questa parte il contrasto sul terreno alle mafie in Toscana è certamente migliorato. Sono aumentate le inchieste e la qualità delle inchieste, la quantità e la qualità delle confische e dei sequestri perché la maniera migliore di colpire la mafie è togliere il frutto dei loro illeciti guadagni, colpire la mafia nella sua ricchezze è la maniera migliore di far venire meno la ragione sociale delle organizzazioni criminali". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso 'Open': archiviate le accuse di Renzi a Creazzo

FirenzeToday è in caricamento