Cronaca

Covid: quasi 83mila vaccinazioni nell'area metropolitana di Firenze

L'assessore regionale: "Settimana da diecimila vaccinazioni al giorno"

L'hub Nelson Mandela Forum

A stretto giro si oltrepasserà quota ottantremila vaccinazioni all’interno dell'area metropolitana. Infatti, a precisarlo all'agenzia Dire, è il sindaco della Città metropolitana Dario Nardella. Quest’ultimo, oltre a ringraziare le forze dell’ordine per il lavoro svolto nel weekend, chiarisce come al primo marzo siano state effettuate oltre 59mila prime vaccinazioni. 
 
Anche questa settimana la Toscana resta arancione. Non dobbiamo abbassare la guardia se non vogliamo passare in fascia rossa. Ringrazio le forze dell’ordine e la polizia municipale che nel fine settimana a Firenze hanno fatto un lavoro straordinario senza sosta. Non dobbiamo però pensare che debbano fare tutto loro, ognuno di noi faccia la sua parte. È vero che subentrano stanchezza e impazienza, ma la strada davanti a noi è chiara. Se accelereremo con i vaccini e continueremo a tenere sotto controllo il contagio, ce la faremo. L’organizzazione della vaccinazione a Firenze funziona, nonostante lo scarso approvvigionamento europeo. Nell’area metropolitana abbiamo fatto 59.046 prime vaccinazioni, di cui 12.822 al Mandela forum. Ringrazio con tutto il cuore il personale sanitario e i volontari che ancora una volta ci fanno sentire orgogliosi della nostra città”.

La macchina dei vaccini 

Al momento la macchina dei vaccini è rallentata solo dal numero contenuto di dosi arrivate -  che aumenteranno nei prossimi mesi - ma intanto si dovrebbe toccare quota diecimila vaccinazioni giornaliere a partire da questa settimana. 
  
A chiarirlo, in un post su Facebook, è l'assessore alla Salute della Regione Toscana, Simone Bezzini. "Questa sarà una settimana importante per la campagna di vaccinazione, che vedrà la somministrazione della prima dose di vaccino per circa 25mila ultraottantenni con Pfizer-BioNTech e per altre 25mila persone circa tra i 18 e i 65 anni con AstraZeneca. Se si aggiungono i circa 20mila richiami per operatori sanitari e socio-sanitari e personale e ospiti della Rsa si arriva ad un totale di 70mila somministrazioni".  "Un numero importante - aggiunge - che testimonia il ritmo di vaccinazioni in Toscana, tra le prime Regioni per dosi somministrate su quelle consegnate, che purtroppo sono ancora in quantità molto limitata".

"Stiamo lavorando -osserva Bezzini- anche in queste ore, per dare vita quanto prima ad un nuovo filone di vaccinazioni: quello per le persone più fragili, definite dal Piano nazionale come estremamente vulnerabili. Questa categoria è definita dall'insieme dei pazienti affetti da specifiche patologie indicate da apposita tabella nel Piano nazionale".

Intanto, ad oggi, in Toscana salgono a trecentomila le dosi di vaccinazioni anti covid. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: quasi 83mila vaccinazioni nell'area metropolitana di Firenze

FirenzeToday è in caricamento