rotate-mobile
Cronaca

Scuola, 'stoppata' la maestra 'no green pass': "Sciopero ingiustificato"

Vial ibera della commissione: il Comune ora può nominare una supplente. L'insegnante della scuola materna Viani è assente dal 15 ottobre

Alla scuola materna si torna alla normalità, dopo l’assenza prolungata dal 15 ottobre di una maestra che ha aderito allo sciopero generale indetto dalla Fisi contro l’obbligo del green pass, creando disagi alle famiglie dei suoi alunni. Lo scrive Il Corriere Fiorentino.

La decisione della Commissione

La comunicazione è arrivata dal Comune di Firenze dopo che la Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali si è pronunciata sullo sciopero a oltranza, per tutte le categorie e i settori, indetto dal sindacato Fisi.

Classe 'ostaggio' della maestra 'no green pass' in sciopero dal 15 ottobre

La commissione, prosegue il Corriere Fiorentino, ha deliberato che "l’assenza dei lavoratori che aderiscano alla protesta deve ritenersi ingiustificata a tutti gli effetti di legge, con la possibilità, per le aziende e le amministrazioni che erogano servizi pubblici essenziali, di attivare nei confronti dei lavoratori i rimedi sanzionatori per inadempimento, previsti dal diritto dei contratti".

Lo sciopero

Lo sciopero era stato proclamato prima dal 15 ottobre per 5 giorni, poi dal 21 ottobre al 31 ottobre e infine è stato rinnovato dal 1 novembre al 15 novembre. Le prime due tranche sono state considerate illegittime dalla Commissione che ha avviato una procedura di valutazione.

Questa terza tranche, per durata e per modalità previste, secondo la Commissione "viola, in forza della sua estensione temporale cumulativa, non solo i limiti esterni, quali dati dalla osservanza delle regole poste alla sua effettuazione con riguardo ai servizi pubblici essenziali, ma anche e prima di tutto i limiti interni attinenti alla sua riconducibilità alla nozione costituzionale".

In pratica non rientra nel diritto di sciopero sancito dalla Costituzione, conclude il Corriere Fiorentino, quindi i lavoratori che aderiscono possono essere sanzionati e sostituiti. Così anche il Comune di Firenze potrà nominare una supplente alla materna Viani se la maestra dovesse continuare la protesta e non presentarsi a scuola.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, 'stoppata' la maestra 'no green pass': "Sciopero ingiustificato"

FirenzeToday è in caricamento