rotate-mobile
Cronaca Borgo San Lorenzo

Borgo San Lorenzo: chiudono parchi e giardini

Il sindaco emette un'ordinanza per il contenimento della diffusione del Covid 19

Il sindaco di Borgo San Lorenzo, alla luce dell’aumento dei casi di positività al Covid e delle situazioni di assembramento che continuano a verificarsi, dal 1° all’11 Aprile 2021 ha disposto il divieto di accesso ai giardini di piazza Dante, al parco Sandro Pertini (ex parco della Misericordia), salvo i vialetti per l’attraversamento di quest'ultimo, e a tutte le aree gioco, con divieto di utilizzo di tutte le attrezzature ludiche pubbliche (compresi gli spazi funzionali connessi) presenti sul territorio comunale.

Resta consentito spostarsi all'interno del proprio Comune esclusivamente per motivi di lavoro, salute o situazioni di necessità, da autocertificare. Consentito inoltre, come previsto dalle normative nazionali, svolgere all’aperto e a livello individuale, rispettando le distanze minime, le attività motorie e sportive come predisposto dal Dpcm.

Scandicci: chiudono parchi e giardini

L’attività motoria all’aperto è consentita solo se è svolta individualmente e in prossimità della propria abitazione. È obbligatorio rispettare la distanza di almeno un metro da ogni altra persona e indossare dispositivi di protezione individuale. Sono sempre vietati gli assembramenti. Nell’area rossa è consentito svolgere l'attività sportiva esclusivamente nell’ambito del territorio del proprio Comune, dalle 5.00 alle 22.00, in forma individuale e all'aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri.

È tuttavia possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purché tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo San Lorenzo: chiudono parchi e giardini

FirenzeToday è in caricamento