rotate-mobile

Palestina, protesta al consolato Usa: 'contatti' con forze dell'ordine e manganellate / VIDEO - FOTO

Contatti tra alcuni giovanissimi che tentano di forzare il cordone di carabinieri e polizia, parte qualche manganellata: ferita una ragazza

Momenti di tensione questa mattina, intorno alle 11, nei pressi del consolato Usa di lungarno Vespucci. È lì che si è concluso il corteo di solidarietà con la Palestina partito questa mattina da piazza Santissima Annunziato, al quale hanno aderito diverse sigle, cittadini, lavoratori e studenti delle superiori, alcune centinaia di persone in tutto. In particolare, arrivati al consolato, alcuni giovanissimi - molti sarebbero minorenni - sono arrivati a contatto con le forze dell'ordine che presidiavano il consolato, per protestare contro l'appoggio degli Usa ad Israele di fronte a 30mila morti palestinesi dal 7 ottobre ad oggi. È quindi volata qualche manganellata di 'alleggerimento', come si vede dalle immagini. Almeno una ragazza sarebbe rimasta ferita, come mostra la foto sotto.

 Dopo i contatti fioccano le reazioni politiche

A Pisa violente cariche, il Pd "inorridito"

Cariche più violente, da parte delle forze dell'ordine, ci sono state a Pisa, come mostrano queste immagini (qui il VIDEO), nei confronti di giovanissimi manifestanti arrivati a contatto con le forze dell'ordine nel tentativo di avvicinarsi alla 'Normale', dove volevano arrivare a manifestare.

“Sono immagini davvero brutte quelle che ho visto nei video inviati da nostri militanti, nei quali si testimonia la reazione violenta e del tutto sproporzionata delle forze dell’ordine nei confronti dei giovanissimi manifestanti a Pisa. Tra quei ragazzi che esercitavano una libertà costituzionale, quella di manifestare liberamente il proprio pensiero, potevano essere i figli di ognuno di noi e questo induce a chiedere che sia fatta chiarezza sull’accaduto”, ha detto il capogruppo Pd in consiglio regionale della Toscana Vincenzo Ceccarelli, che ha usato parole di condanna netta dicendosi "inorridito di fronte alla violenta repressione delle manifestazioni studentesche pro Palestina" e chiedeno al governo di "chiarire e accertare se vi siano responsabilità".

Su 'X' è intervenuto anche il sindaco Dario Nardella. "Le immagini delle cariche della polizia sugli studenti di Pisa e Firenze - ha scritto il primo cittadino - sono inquietanti. Usare la violenza contro chi manifesta pacificamente il proprio dissenso politico non è accettabile".

Le parole dei ragazzi in piazza: "Basta genocidio, ridicole le accuse di antisemitismo" / VIDEO

FOTO - Manifestazione per la Palestina, 'contatti' e manganellate

Video popolari

Palestina, protesta al consolato Usa: 'contatti' con forze dell'ordine e manganellate / VIDEO - FOTO

FirenzeToday è in caricamento