Aeroporto: corteo contro l'ampliamento di Peretola

Indetto da comitati e associazioni: “No alle opere inutili e nocive”

Un presidio dello scorso anno a Palazzo Vecchio

Un corteo per dire no all'ampliamento dell'aeroporto di Peretola, nell'ambito della 'nona giornata internazionale contro le grandi opere inutili', in programma sabato 8 dicembre, giornata che quest'anno coincide con l'assemblea Cop24 (l'assemblea dell'Onu sul clima) in svolgimento in Polonia.

La manifestazione è stata indetta da decine di sigle, tra comitati, collettivi studenteschi ed associazioni ambientaliste. Ritrovo fissato alle 10:30 dal Polo Scientifico di Sesto Fiorentino, da dove partirà una passeggiata attorno al lago di Peretola, che si concluderà con un'assemblea al presidio 'Noinc-Noaero' della Piana, cioè sul tracciato della nuova pista e vicino al progettato inceneritore di Case Passerini (stoppato da una sentenza).

Iniziative contro le “grandi opere inutili e nocive” andranno in scena anche in altre città d'Italia: a Torino è prevista una grande manifestazione contro il Tav della Val di Susa.

“A Firenze abbiamo pensato di concentrare l’attenzione sulla Piana, oggetto di interventi infrastrutturali e urbanistici devastanti, culminati con il progetto del nuovo aeroporto”, spiega la nota che annuncia l'iniziativa.

“Il lago di Peretola è uno specchio d’acqua che ancora, nonostante il degrado della zona, ha interessanti aspetti ambientali e accoglie fauna locale e migratoria. Il Progetto di Toscana Aeroporti ne prevede la cancellazione con altre aree umide fondamentali per le relazioni ecosistemiche ancora oggi vitali”, prosegue il comunicato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E' in corso una forte offensiva da parte dei grossi costruttori e di Confindustria a favore delle grandi opere. Ma è una offensiva gravissima - dice Tiziano Cardosi, del comitato No Tunnel Tav Firenze -. Poche grandi imprese controllano la politica economica del Paese impongono politiche economiche distruttive”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

  • Coronavirus, dipendenti senza mascherina: chiuso e multato un supermercato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento