Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Corso Italia, lite degenera: trauma cranico e 25 giorni di prognosi per un 29enne

Resta coinvolto anche un 22enne che aveva tentato di separarli, ferito di striscio con un coltello

Violenta scazzottata ieri sera in Corso Italia, non lontano dal parco delle Cascine, intorno alle 21:20, tra due uomini risultati poi essere un 29enne gambiano e un 25enne guineano. Alcuni passanti che hanno visto la scena hanno chiamato la polizia, intervenuta sul posto.

Non sono noti i motivi che hanno scatenato la lite, poi degenerata. Da quanto ricostruito una terza persona, un giovane 22enne, anche lui originario del Gambia, avrebbe tentato di separarli, finendo vittima del 25enne guineano, che ha estratto un coltello e l'ha ferito per fortuna solo di striscio al braccio e alla gamba (tre i giorni di prognosi per il 22enne dopo una visita all'ospedale di Santa Maria Nuova). Per questo fatto (il coltello è stato ritrovato nei pressi) il 25enne è stato denunciato per lesioni aggravate.

25enne che poi ha avuto la peggio nello scontro con il 29enne, riportando un trauma cranico facciale e una frattura ad un dito, con 25 giorni di prognosi dopo il trasporto in ospedale a Careggi. Per avere causato queste ferite è stato dunque denunciato, sempre per lesioni aggravate, anche il 29enne, segnalato inoltre alla prefettura per essere stato trovato in possesso di due dosi di hashish, di circa 2 grammi l'una, considerate come detenute per consumo personale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Italia, lite degenera: trauma cranico e 25 giorni di prognosi per un 29enne

FirenzeToday è in caricamento