Coronavirus, la storia di Martina: “Bar comprato appena prima del lockdown. Ma sono ottimista, la vita tornerà”

Dopo una vita da dipendente, aveva deciso di cambiare vita: “Questa è la barzelletta, se lo compravo ora mi costava la metà. Ma va bene così”

Martina, una vita da dipendente e l'acquisto di un bar in pieno coronavirus

Una vita da dipendente. Prima in un laboratorio di biologia, dopo come barista. E alla fine il grande passo: mettersi in proprio, comprarlo un bar e diventarne titolare. E' quello che ha fatto Martina, 43 anni, incontrata per caso di fronte alla sua nuova attività in via Mazzetta, in Oltrarno, a due passi da piazza Santo Spirito.

“Non è una barzelletta, ma questo posto è diventato mio il 1° di aprile, in piena emergenza coronavirus”, racconta la neo imprenditrice. “Naturalmente la trattativa c'era stata prima, ma il passaggio di proprietà è avvenuto in quella data, quando era tutto chiuso. La barzelletta è che se lo avessi comprato ora lo avrei pagato la metà”.

Al collo porta un cartello autoironico, che non fa mai male. “Non lo so quando apro. (Va da sé, appena posso... E vi aspetto. M.”, si legge.

“Ho lavorato oltre 20 anni come dipendente, poi la decisione di cambiare vita. Certo non è stato il momento migliore, ma chi poteva saperlo. Ad ogni modo voglio dire che sono ottimista, assolutamente, non ho paura. Le persone per un periodo hanno 'smesso di vivere', abbiamo tutti cambiato le nostre abitudini, abbiamo visto che si può fare, ma torneremo a vivere, ne sono sicura”, dice la donna.

Una ventata di ottimismo che non guasta, pur con tutte le incertezze del caso, ad appena due giorni dalle previste riaperture di lunedì 18 maggio. I lavori nel bar della donna sono dovuti restare fermi durante il lockdown. “Oltre un mese perso, ma spero di aprire a giugno, ho fiducia che ci riprenderemo”. Al posto di un bar chiuso, aprirà un altro bar. E' già qualcosa.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento