Coronavirus, i vescovi toscani: "Stop al catechismo e alle visite a casa"

Via l'acqua dalle acquasantiere, sospese le benedizioni a domicilio

L'arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori

I vescovi delle diocesi della Toscana invitano a dare piena attuazione a quanto la presidenza della Cei ha indicato circa la vita liturgica e pastorale delle comunità, a seguito delle misure contenute nel nuovo decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri per arginare il rischio del contagio del coronavirus, le cui norme vanno accolte come contributo al bene comune e alla serena convivenza sociale.

Per questo, alle luce delle norme governative e delle indicazioni della Cei, mentre prendono atto della “possibilità di celebrare la Santa Messa, come di promuovere gli appuntamenti di preghiera che caratterizzano il tempo della Quaresima”, i vescovi della Toscana hanno disposto, fino a quando rimarrà in vigore il decreto governativo, alcune specifiche misure precauzionali.

Sono misure - spiegano i vescovi - a cui parroci, operatori pastorali e fedeli sono invitati ad attenersi scrupolosamente: "I riti liturgici siano celebrati attenendosi a quanto specificano le disposizioni governative circa la distanza tra le persone presenti, al fine di evitare l’affollamento; si sospendano gli incontri di catechesi in corrispondenza con le disposizioni governative circa la sospensione dell’attività scolastica; si sospenda la benedizione delle famiglie da parte di sacerdoti, diaconi e collaboratori pastorali fino alla cessazione dell’emergenza sanitaria".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Queste disposizioni si aggiungono a quelle date giorni fa ai parroci delle chiese toscane: tenere vuote le acquasantiere; omettere il gesto dello scambio della pace nelle celebrazioni liturgiche; distribuire la Santa Comunione esclusivamente sulla mano e prendere precauzioni durante le Confessioni auricolari e in contesti di contatti personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento