Coronavirus: truffa del tampone e falsa mail dell'Oms con il virus informatico dentro

Nei giorni dell'emergenza si moltiplicano le truffe, anche on-line. La segnalazione social dell'Anpas, i consigli della polizia postale

immagine da Pisatoday.it

Sull'emergenza Coronavirus piombano gli avvoltoi. Si moltiplicano sui social e sulle chat, messaggi di cittadini insospettiti o allarmati da chiamate e scampanellate al citofono di sedicenti "volontari di associazioni di soccorso", o "addetti dell'azienda sanitaria locale" che informano della "necessità di sottoporsi obbligatoriamente al tampone per il Covid-19". E invitano perciò gli inquilini a farli entrare in casa.

Ovviamente si tratta di un una tentata truffa: non bisogna aprire e bisogna chiamare subito le forze dell'ordine. L'Anpas, associazione nazionale pubbliche assistenze, sta facendo circolare on-line un avviso per mettere in guardia i cittadini contro questi truffatori.

Altra truffa in aumento in questi giorni, riguarda i sedidenti "sanificatori di contanti". Proprio così: malviventi senza scrupoli tentano di entrare nelle case, dicono, "per disinfettare i soldi". Evidente lo scopo. Anche in questo caso, non aprire la porta e chiamare subito polizia o carabinieri.

anpas-5

Ci sono anche le truffe on-line, a prendere sempre più piede in questi giorni di emergenza. Truffe ancora più subdole. I criminali del web spediscono falsi messaggi via mail che, con la scusa di dare aggiornamenti sul virus, invitano ad aprire allegati infetti.

I virus inseriti negli allegati dai pirati del web mirano a impossessarsi dei dati sensibili dei destinatari. C'è anche una variante della suddetta mail-truffa. Sfrutta il nome dell'Oms.

Nell casella di posta elettronica, infatti, arriva una mail apparentemente inviata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità che contiene "precauzioni necessarie contro l'iniezione del Coronavirus". Anche qui, l'allegato che si è invitati ad aprire cela al suo interno un virus informatico che infetta il computer.

"A causa del fatto che nella sua zona sono documentati casi di infezione dal Coronavirus, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha preparato un documento che comprende tutte le precauzioni necessarie contro l'infezione dal Coronavirus. Le consigliamo vivamente di leggere il documento allegato a questo messaggio" si legge nel corpo della mail-truffa inviata da una sedicente "collaboratrice dell'Oms".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’appello della polizia postale è di diffidare da questi e da simili messaggi, evitando accuratamente di aprire gli allegati che contengono e di segnalare eventuali casi. Anche al Commissariato di P.S. che si trova sul web.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Crisi Coronavirus: chiude lo storico Gran Caffè San Marco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento