menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Isolotto: lo 'sciacallo' si finge volontario Humanitas e spilla soldi "per l'emergenza Coronavirus"

L'associazione allerta le forze dell'ordine e fornisce una descrizione del truffatore

Si finge un volontario della pubblica assistenza Humanitas di Firenze, suona i campanelli e ferma la gente per strada per chiedere offerte. Offerte che servono, a suo dire, "a scopi benefici per l’emergenza Coronavirus".

Un truffatore senza scrupoli. Agisce prevalentemente in zona Isolotto ma sarebbe stato avvistato anche a Legnaia, ed è finito nel mirino dell'Humanitas - quella vera - che ha lanciato l'allarme, fornendone anche una descrizione.

"Alto, magro, capelli chiari e radi, sui 35-40 anni, con un giubbotto invernale riconducibile nella scritta e nel logo a Humanitas Firenze" scrivono sui social i volontari della pubblica assistenza.

"Si aggira nel quartiere chiedendo, nelle abitazioni e per strada – facendo intravvedere un tesserino della Rete Pas – fantomatiche sottoscrizioni ora per acquistare una dentiera per una vecchia signora, ora del cibo per famiglie povere". Avrebbe colpito "in Via Massa-Modigliani, in zona Isolotto, a Ponte a Greve".

Humanitas Firenze e la Rete Pas, fanno sapere ufficialmente che nessuna sottoscrizione è stata da loro promossa e nessuno è stato incaricato in tal senso neppure in via indiretta.

Si tratta quindi di una persona che millanta un’appartenenza per ricavare dei soldi a fini propri, personali. Nessuno dei volontari attuali e del passato risponde alla suddetta descrizione. L'Humanitas si è già rivolta anche alle forze dell'ordine. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento