Cronaca

Coronavirus: Toscana verso la "zona bianca" dal 21 giugno

Prosegue il trend positivo del calo dei contagi in regione

Ieri è arrivata l'ufficialità: la Toscana resta in zona gialla un'altra settimana. Ma a partire dal 21 giugno dovrebbe diventare zona bianca, dato che la nostra regione, in queste settimane, ha visto calare esponenzialmente i contagi da Covid-19. 

A testimoniarlo, anche i molti reparti covid ospedalieri che sono stati chiusi perché non avevano più pazienti, mentre per le strade e per le piazze si assiste a un lento e giustamente prudente 'ritorno alla normalità'.

Ma per la zona bianca si dovrà aspettare, a differenza di altre regioni che da lunedì prossimo, come previsto, passeranno in zona bianca: Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Piemonte, Provincia autonoma di Trento e Puglia, andando ad aggiungersi a quelle già in questa fascia: Abruzzo, Liguria, Umbria, Veneto, Molise, Friuli Venezia Giulia e Sardegna.

L'indice Rt 

Attualmente l'indice Rt italiano è a 0.68. La Toscana ha un'incidenza di casi settimanali ogni centomila abitanti che è a 28. Un ottimo dato, che deve essere mantenuto sotto i 50 per tre settimane, per entrare in zona bianca.

E se i ltrend proseguirà, la Toscana dovrebbe entrare in zona bianca a partire da lunedì 21 giugno. Un giorno che diventerebbe ulteriormente simbolico, visto che è il primo dell'estate. Con la Toscana dovrebbero andare in bianco il 21 giugno Marche, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia e Provincia di Bolzano.

Le regole in zona bianca

Con la zona bianca, rimangono le mascherine anche all'aperto e il distanziamento. Le altre limitazioni decadono quasi completamente. Nessun limite al ristorante per le tavolate all'aperto, mentre al chiuso non ci possono essere più di sei persone al tavolo. Serve il green pass per partecipare a banchetti di cerimonie civili o religiose. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: Toscana verso la "zona bianca" dal 21 giugno

FirenzeToday è in caricamento