Cronaca

Coronavirus: la Toscana verso la conferma della zona gialla

L'indice Rt ancora sotto l'1, Giani: "Moderatamente ottimisti"

Possibile, se non probabile, che la Toscana resti zona gialla per un'altra settimana, fino a sabato 6 febbraio dunque.

La cabina di regia si riunirà domani, venerdì, come ogni settimana. Solo dopo l'incontro sarà presa la decisione ufficiale sui colori delle varie regioni, come avviene ogni sette giorni ormai da tempo.

Ieri il presidente della Regione Eugenio Giani si è mostrato però fiducioso sulla permanenza nella fascia con meno restrizioni.

Giani, come riportano sia Repubblica che il Corriere Fiorentino, si è detto "moderatamente ottimista", aggiungendo però come ancora "non possiamo trarre conseguenze formali dai dati".

L'indice di diffusione del contagio, il 'famoso' Rt, sarebbe del resto simile a quello della settimana scorsa, tra 0.9 e 0.95, sotto il valore 1, che fa scattare la zona arancione (non è l'unico parametro che fa cambiare zona ma è uno dei più importanti).

I casi positivi giornalieri negli ultimi giorni sono in leggero aumento (ieri erano 502) e questo è in parte anche 'fisiologico', dopo che si allunga la permanenza nella fascia con meno restrizioni.

Ancora buona del resto la situazione dei ricoveri, sia nei reparti ordinari che in quelli di terapia intensiva.

Ieri in Toscana i ricoveri totali erano 779, 6 in meno rispetto al giorno precedente, mentre in novembre questo dato era arrivato a circa 2.700.

Tra questi 779, sempre a ieri i ricoveri in terapia intensiva erano 103, stabili rispetto al giorno precedente e numero ben lontano dai quasi 300 ricoveri intensiva toccati nel novembre scorso.

Ieri tra l'altro è stata superata, sul fronte vaccini, una 'soglia psicologica': superati infatti in Toscana i 100mila vaccinati (alla prima dose, il numero di coloro che hanno già avuto anche la seconda è molto più basso). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: la Toscana verso la conferma della zona gialla

FirenzeToday è in caricamento