menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, Nardella: "Test salivari nelle scuole fiorentine"

Il sindaco: "Alta attendibilità e meno doloroso per i più piccoli, attendiamo il via libera"

"Dobbiamo dare la priorità alla scuola e al lavoro in questa fase. Siamo impegnati, ad esempio, per introdurre nelle scuole fiorentine un test salivare che fornisce il risultato del tampone classico, ma con una differenza: il test salivare si fa con un campione di saliva, mentre il tampone classico è naso-faringeo ed è anche molto doloroso e scomodo per i bambini piccoli".

Lo ha affermato ieri sera, durante una diretta social sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, facendo il punto della situazione della pandemia da Coronavirus.

"Per questo - ha aggiunto il sindaco -, siamo al lavoro con l'Asl e con l'assessorato della Regione Toscana per sperimentare su 33mila studenti dalle materne alle scuole medie il test salivare".

Quanto ai tempi, il sindaco ha detto di "sperare di poter partire quanto prima e di poterlo applicare a tutta la popolazione studentesca della città, così da evitare molti problemi: le code per fare il tampone o il rischio di dover chiudere classi intere a causa della positività di un solo alunno".

Il sindaco ha poi fatto sapere di attendere il via libera per avviare il progetto. "Sono test che garantiscono una attendibilità molto alta, perché siamo intorno al 70-75%. Speriamo - l'auspicio di Nardella -, che la sperimentazione possa partire presto e servire anche a tutta la regione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento